Cerca

Serie D di calcio Otto club pugliesi e tre lucani al via

BARI - Otto pugliesi, sette campane e tre lucane. La corsa all’oro del professionismo calcistico scatta domenica 1° settembre. Quella che si appresta a ridiventare la «Quarta Serie» con la ristrutturazione della LegaPro, si afferma sicuramente come uno dei campionati più difficili e più appassionanti dell’intero panorama italiano
Serie D di calcio Otto club pugliesi e tre lucani al via
BARI - Otto pugliesi, sette campane e tre lucane. La corsa all’oro del professionismo calcistico scatta domenica 1° settembre. Quella che si appresta a ridiventare la «Quarta Serie» con la ristrutturazione della LegaPro, si afferma sicuramente come uno dei campionati più difficili e più appassionanti dell’intero panorama italiano.

La stagione scorsa è stata entusiasmante per molti versi. Matera, Bisceglie, Foggia e Monopoli hanno lottato strenuamente. Trani e Potenza hanno scritto storie di fallimenti annunciati. Ma con molta dignità. Il ripescaggio del Foggia (e senza le note traversie con ogni probabilità in Seconda Divisione ci sarebbe stato anche il Matera) rappresenta un punto d’arrivo importante: il club rossonero, dopo l’anno sabbatico, ha ritrovato il posto al sole che la storia gli ha riservato.

Si comincia con due derby: all’«Atlantico D’Amuri» il ripescato Grottaglie ospiterà il Brindisi; al «Veneziani» il Monopoli darà il benvenuto a una matricola che torna in D: il Manfredonia.

L’esordio del Taranto, squadra della più grande piazza pugliese (e non solo), sarà all’«Erasmo Iacovone» con il Real Hyria, formazione nolana. Gli appassionati di un altro capoluogo, il Matera, accorreranno allo stadio di casa per assistere all’esordio dei biancazzurri che dovranno vedersela con la Keller (Mariano Keller fu portiere e dirigente calcistico di rilievo nell’area partenopea) di Napoli. Il calendario ha riservato al Bisceglie - sulla carta altra protagonista - due match di grande rilievo al «Gustavo Ventura», l’8 e il 22 settembre: prima Matera e poi Taranto saranno ospiti allo stadio del Salsello.

Il finale di stagione è previsto per il 4 maggio: la 34ª vedrà affrontarsi, fra le altre, San Felice Gladiator e Bisceglie, due delle protagoniste del campionato dominato dall’Ischia, sul campo di Santa Maria Capua Vetere. Il Brindisi concluderà la regular season con l’esibizione al «Domenico Conte» di Pozzuoli, sull’erba amica della Puteolana Internapoli.

Nessun turno infrasettimanale, a Natale il giro di boa è fissato per il 22 dicembre (17ª giornata), il ritorno scatta il 5 gennaio. Sosta il 2 febbraio in occasione del Torneo di Viareggio. A Pasqua, la terzultima è anticipata a giovedì 17 aprile.

Vito Prigigallo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400