Cerca

Calcio, Coppa Italia c'è Bari-Lumezzane Esordio per Guarna

BARI – Il tecnico del Bari, Roberto Alberti, vuole esordire con una vittoria in Coppa Italia domani sera con il Lumezzane: "Il nostro obiettivo è superare i nostri avversari e preparare con grandi motivazioni – spiega in conferenza stampa al San Nicola – la partita del turno successivo con l’Atalanta". Compirà ventotto anni domani Enrico Guarna, nuovo portiere dei pugliesi. Angelozzi: faremo squadra competitiva
Calcio, Coppa Italia c'è Bari-Lumezzane Esordio per Guarna
BARI – Il tecnico del Bari, Roberto Alberti, vuole esordire con una vittoria in Coppa Italia domani sera con il Lumezzane: "Il nostro obiettivo è superare i nostri avversari e preparare con grandi motivazioni – spiega in conferenza stampa al San Nicola – la partita del turno successivo con l’Atalanta".

I pugliesi, però, avranno un organico incompleto per i mancati acquisti sul mercato e per le assenze dei nazionali Fossati e Sabelli, dello squalificato Ceppitelli, dell’infortunato Statella, di Fedato, sanzionato dal club per violazione del codice etico, e di Ghezzal non convocato per motivi di mercato.

"Più che per la tattica – aggiunge Alberti – sarà importante la gara come test atletico. Finora abbiamo disputato poche amichevoli e i nostri avversari del Lumezzane sono più avanti di noi quanto a preparazione fisica. Adotteremo il modulo 4-2-3-1, con tanti giocatori adattati in ruoli inusuali: quello che conterà sarà l’atteggiamento e la voglia di lottare in campo".

ESORDIO PER GUARNA - Compirà ventotto anni domani, all’esordio con la maglia del Bari al San Nicola, contro il Lumezzane in Coppa Italia: Enrico Guarna, nuovo portiere dei pugliesi, si è presentato oggi alla stampa nella sala conferenze dello stadio con forti motivazioni.

"Il tecnico Alberti mi ha chiesto la disponibilità ed io ho risposto che ci sono – spiega il giocatore – sono pronto per esordire in Coppa, anche perchè ho svolto il ritiro precampionato dal 12 luglio con lo Spezia". Guarna è reduce da una annata da dimenticare nello Spezia. "In Liguria ho sbagliato due o tre partite – aggiunge il numero uno calabrese - e così ho ritenuto di andar via perchè mi sarebbe rimasta la macchia di questi errori. A me interessa far bene in una piazza prestigiosa come Bari: quando mi ha chiamato il ds Angelozzi ho subito accettato l’offerta. Ricordo il San Nicola nella sfida con l’Ascoli nel 2008: eravamo in vantaggio ma poi la squadra di Conte ci raggiunse". Guarna eredita una porta difesa senza sbavature prima da Gillet e poi dal giovane Lamanna. "E' una bella sfida che raccolgo" ha commentato il neo-portiere biancorosso.

ANGELOZZI: FAREMO SQUADRA COMPETITIVA - "Alla fine, sono fiducioso perchè allestiremo un organico competitivo e ce la giocheremo con ogni avversario nella serie cadetta": così il direttore sportivo del Bari, Guido Angelozzi, ha fatto il punto sul mercato dei pugliesi a una ventina di giorni dalla chiusura delle contrattazioni estive.

"Ci manca ancora un terzino sinistro e qualcosa in attacco - ha aggiunto – ma faremo il possibile per ingaggiare giovani di sicuro avvenire, con i quali realizzare delle plus valenze utili per il nostro bilancio. Il mancino Pugliese lo terremo in prova un’altra settimana e poi decideremo il da farsi. L’operazione Guarna? Ha portato un portiere di proprietà, un conguaglio e la cessione di Borghese allo Spezia".

Sul fronte partenze qualcosa si muove per Dos Santos e Ghezzal: "Il brasiliano interessa al Chievo. Ha 29 anni e noi cercheremo di accontentarlo: è il suo ultimo treno per la massima serie. Per Ghezzal, invece, ci sono due o tre piste estere, compreso il Nantes, ed un paio nella serie A italiana". Uno sguardo alla salute economica del club: "Ci siamo posti l'obiettivo di abbattere al massimo il monte stipendi e ci riusciremo. Vogliamo evitare in futuro ulteriori penalizzazioni per mancato pagamento nei tempi previsti degli stipendi, penalizzazioni che influiscono sull'immagine del club". Infine una battuta sul caso Fedato, escluso dall’Under 21 per violazione del codice etico del Bari: "Non ho dormito per tre giorni ma è stato recidivo. Aveva mancato alle nostre regole già nella passata stagione. Adesso noi saremo inflessibili, con tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400