Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 07:41

Motomondiale - Melandri trionfa nel GP di Turchia

Vince nella MotoGP all'ultima staccata su uno Stoner sempre più protagonista. Sul terzo gradino del podio Hayden, che scalza per un punto Capirossi (sesto in gara) dalla vetta della classifica. Rossi, partito indietro, risale, poi va ancora indietro e alla fine è quarto. Aoyama e Faubel s'impongono in 250 e 125
ISTANBUL (TURCHIA) - Nel palmares del Grand Prix di Turchia, alla sua seconda edizione un solo nome, quella di Marco Melandri che, dopo aver festeggiato la sua prima vittoria nella MotoGP nell'edizione 2005, oggi si è riconfermato il miglior interprete del circuito dell'Istanbul Park, vincendo all'ultima staccata su un Casey Stoner sempre più prepotentemente protagonista. Sul terzo gradino del podio Nicky Hayden che scalza per un punto Loris Capirossi dalla vetta della classifica iridata.
Dopo l'asciutto del venerdì, la pioggia di ieri, oggi Giove Pluvio ha graziato i piloti, e la corsa è stata favorevole o contraria, a seconda delle capacità di gomme e moto, per molti. Sfavoriti, sicuramente, Yamaha e Ducati. Entrambi i team non sono riusciti a rendere al meglio sul circuito della mezzaluna, con un Valentino Rossi, partito indietro, poi risalito avanti, poi ancora indietro per un proprio errore ed alla fine buon quarto.
Una prestazione che non soddisfa il sette volte campione del mondo che ammette i problemi della Yamaha nei confronti di una Honda meglio settata. Loris Capirossi, al suo esordio su questa pista, visto che nella passata stagione aveva saltato l'appuntamento turco per via dell'infortunio subito in Australia, ha fatto la danza della pioggia senza sortire grandi effetti. Sull'asciutto il meglio che ha potuto ottenere è stato il sesto posto che, comunque lo tiene ad un punto dal nuovo leader Hayden.
Dani Pedrosa, a lungo protagonista della bagarre per le prime tre posizioni, invece, è caduto all'ultimo giro, perdendo punti preziosi. Ottimo quinto posto per Toni Elias, mentre nelle prime dieci posizioni si classificano anche Chris Vermeulen, autore della pole, buon settimo con la Suzuki, davanti alla Kawasaki di Shinya Nakano, alla Yamaha di Colin Edwards e alla Honda di Makoto Tamada.
Anche nelle altre due classi, gare molto combattute e risolte solo nella volata finale. Nella 250 cc., il giapponese Hiroshi Aoymaha regala la prima vittoria alla KTM, ma è stato favorito dall'incidente che ha visto coinvolti nelle ultime curve lo spagnolo Hector Barbera ed Alex De Angelis. Le scaramucce tra i due si sono concluse con il sanmarinese finito contro l'altra Aprilia dell'avversario. Quasi disarcionato dalla sua moto, Alex è riuscito a tenerela ditra, finendo nel prato, continuando la sua corsa, senza però passare sul traguardo. I due saranno ascoltati a Shanghai prima della gara del GP di Cina del 14 maggio.
Con De Angelis fuori gioco, Barbera chiudeva secondo davanti alla Honda di Andrea Dovizioso. Il forlivese della Humangest Racing, approfittando della caduta del leader del mondiale Jorge Lorenzo al primo giro, si è portato al comando della graduatoria iridata. Da segnalare ancora una bellka gara del «vecchio» Roberto Locatelli, quarto davanti al giapponese Yuki Takahashi ed al francese Sylvain Guintoli.
Nella 125 cc, invece, gara decisa all'ultima curva con lo spagnolo Hector Faubel che brucia il compagno di squadra e leader del mondiale, Alvaro Baustista. Chiude il podio, con un filotti di Aprilia del Team Aspar, l'altro iberico Sergio Gadea. Primo degli italiani, Simone Corsi, quarto in sella alla Gilera. Ora una settimana di sosta e poi tutti verso la grande Cina con il GP di Shanghai.

Ordine d'arrivo della classe MotoGp del Gp di Turchia, terza prova del motomondiale disputata sul circuito di Istanbul

1. Marco Melandri (Ita/Honda) 41:54.065
2. Casey Stoner (Aus/Honda) 41:54.265
3. Nicky Hayden (Usa/Honda) 41:59.523
4. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 42:00.274
5. Toni Elias (Spa/Honda) 42:00.652
6. Loris Capirossi (Ita/Ducati) 42:10.747
7. Chris Vermeulen (Aus/Suzuki) 42:10.842
8. Shinya Nakano (Gia/Kawasaki) 42:15.602
9. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 42:16.912
10. Makoto Tamada (Gia/Honda) 42:24.548
11. Sete Gibernau (Spa/Ducati) 42:24.608
12. Randy de Puniet (Fra/Kawasaki) 42:28.349
13. Kenny Roberts Jr. (Usa/KR211V) 42:39.177
14. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 42:47.590
15. Carlos Checa (Spa/Yamaha) 42:53.920

- Classifica mondiale dopo tre gare

1. Nicky Hayden (Usa/Honda) 52 punti
2. Loris Capirossi (Ita/Ducati) 51
3. Marco Melandri (Ita/Honda) 45
4. Casey Stoner (Aus/Honda) 41
5. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 40
6. Daniel Pedrosa (Spa/Honda) 32
7. Toni Elias (Spa/Honda) 32
8. Shinya Nakano (Gia/Kawasaki) 22
9. Colin Edwards (Usa/Yamaha) 19
10. Sete Gibernau (Spa/Ducati) 18.

Ordine d'arrivo della classe 250 del Gp di Turchia, terza prova del motomondiale disputata sul circuito di Istanbul

1. Hiroshi Aoyama (Gia/Ktm) 40:02.376
2. Hector Barbera (Spa/Aprilia) 40:02.777
3. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 40:02.843
4. Roberto Locatelli (Ita/Aprilia) 40:03.017
5. Yuki Takahashi (Gia/Honda) 40:04.931
6. Sylvain Guintoli (Fra/Aprilia) 40:12.930
7. Jakub Smrz (Rce/Aprilia) 40:14.910
8. Alex Baldolini (Ita/Aprilia) 40:19.263
9. Anthony West (Aus/Aprilia) 40:19.724
10. Sebastian Porto (Arg/Honda) 40:23.286
11. Marco Simoncelli (Ita/Gilera) 40:30.801
12. Alex de Angelis (Rsm/Aprilia) 40:38.332
13. Martin Cardenas (Col/Honda) 40:50.667
14. Dirk Heidolf (Ger/Aprilia) 41:02.980
15. Manuel Poggiali (Rsm/Ktm) 41:06.264

- Classifica mondiale dopo tre prove

1. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 52 punti
2. Jorge Lorenzo (Spa/Aprilia) 50
3. Hiroshi Aoyama (Gia/Ktm) 46
4. Hector Barbera (Spa/Aprilia) 44
5. Roberto Locatelli (Ita/Aprilia) 38
6. Yuki Takahashi (Gia/Honda) 31
7. Sylvain Guintoli (Fra/Aprilia) 27
8. Alex de Angelis (Rsm/Aprilia) 24
9. Martin Cardenas (Col/Honda) 16
10. Jakub Smrz (Rce/Aprilia) 15.

Ordine d'arrivo della classe 125 del Gp di Turchia, terza prova del motomondiale disputata sul circuito di Istanbul

1. Hector Faubel (Spa/Aprilia) 101,46 km in 39:30.095 (media: 154,110 km/h)
2. Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) a 0.243
3. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 7.240
4. Simone Corsi (Ita/Gilera) 8.340
5. Joan Olive (Spa/Aprilia) 9.127
6. Gabor Talmacsi (Ung/Honda) 10.749
7. Lukas Pesek (Rce/Derbi) 18.258
8. Lorenzo Zanetti (Ita/Aprilia) 22.800
9. Tomoyoshi Koyama (Gia/Malaguti) 23.224
10. Angel Rodriguez (Spa/Aprilia) 23.240
13. Fabrizio Lai (Ita/Honda) 23.656

- Classifica mondiale dopo tre prove

1. Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) 70 punti
2. Hector Faubel (Spa/Aprilia) 45
3. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 41
4. Mika Kallio (Fin/KTM) 33
5. Lukas Pesek (CZE/Derbi) 29
6. Mattia Pasini (Ita/Aprilia) 29
7. Simone Corsi (Ita/Gilera) 25
8. Gabor Talmacsi (Ung/Honda) 23
9. Julian Simon (Spa/KTM) 22
10. Pablo Nieto (Spa/Aprilia) 19.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione