Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 13:10

La Gioventù Parabita si arrende alla crisi

di DANIELE GRECO
PARABITA - La crisi economica fa un’altra vittima illustre nel calcio salentino. Dopo 44 campionati consecutivi disputati nelle serie dilettantistiche, la Gioventù Calcio Parabita ammaina bandiera bianca ed aggiunge il proprio nome nel lungo elenco dei club “spariti” nel nulla per non avere la garanzia delle somme necessarie ad affrontare una...
La Gioventù Parabita si arrende alla crisi
di DANIELE GRECO

PARABITA - La crisi economica fa un’altra vittima illustre nel calcio salentino. Dopo 44 campionati consecutivi disputati nelle serie dilettantistiche, la Gioventù Calcio Parabita ammaina bandiera bianca ed aggiunge il proprio nome nel lungo elenco dei club “spariti” nel nulla per non avere la garanzia delle somme necessarie ad affrontare una stagione federale. E così, dopo la retrocessione in Seconda Categoria patita sul campo nello scorso mese di maggio dopo la sfida play out persa ad Uggiano, si aggiunge una seconda delusione nel giro di poche settimane, stavolta molto più cocente, perché pone fine ad una lunga storia iniziata nel secolo scorso agli albori degli anni ’40, costruita con i primi passi mossi fino ai ’70, suggellata con gli anni ruggenti dal 1971 al 1983, e proseguita con le diverse cadute e risalite fino ai giorni nostri. Capitoli indimenticabili per un paese oggi di poco meno di diecimila abitanti che nel periodo di massimo splendore, con l’indimenticato cavaliere Michele D’Aprile in tolda di comando del club, nelle gare clou ed in quelle che valevano le promozioni affollava gli spalti del glorioso “Dimo” con oltre 2.500 spettatori. Evidentemente altri tempi ed altri mecenati...

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione