Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 21:06

Comune di Bari si prepara a riprendere il San Nicola

BARI - Gli uffici del Comune di Bari si stanno attrezzando. Perché l’ordine arriva dal sindaco, Michele Emiliano, che vuole rimettere in discussione il capitolo stadio San Nicola-Bari calcio. E il primo cittadino vuole capire quanto costi alle casse di palazzo di città occuparsi in prima persona anche della manutenzione ordinaria dell’astronave di Renzo Piano
Comune di Bari si prepara a riprendere il San Nicola
BARI - Gli uffici del Comune di Bari si stanno attrezzando. Perché l’ordine arriva dal sindaco, Michele Emiliano, che vuole rimettere in discussione il capitolo stadio San Nicola-Bari calcio. E il primo cittadino vuole capire quanto costi alle casse di palazzo di città occuparsi in prima persona anche della manutenzione ordinaria dell’astronave di Renzo Piano.

Tutto nasce dall’assenza di una convenzione scritta - fanno sapere i tecnici comunali - per l’utilizzo dell’impianto, concesso a costo zero. Certo, la convenzione è nei fatti. Ma dopo la querelle sul mancato pagamento di un «affitto» c’è il rischio di uno... sfratto sportivo.

Di qui la necessità del primo cittadino di capire, conti alla mano. La richiesta è terribilmente seria. Perché fino a ieri a farla era stato qualche consigliere comunale, oggi invece scende in campo Michele Emiliano in qualità di sindaco.

Se il Bari calcio dovesse lasciare il San Nicola si aprirebbero due fronti: il primo squisitamente calcistico (dove giocherebbe le partite?), il secondo amministrativo (dove troverebbe il Comune di Bari i soldi per provvedere al mantenimento in vita dell’impianto?).

Secondo i bene informati la manutenzione ordinaria dello stadio costerebbe intorno ai 300-400mila euro. Danaro difficilmente reperibile nelle casse comunali. E poi, cosa ci farebbe il Comune? Nulla. Perché al momento non esistono richieste per l’utilizzo della struttura. Dovrebbe invece provvedere alla manutenzione del prato (rifatto di recente dopo le immancabili polemiche), alla custodia e via dicendo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione