Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 08:15

«Città di Taranto», vince Castellano

di ANGELO LORETO
È andato al mottolese Francesco Castellano il trofeo «Città di Taranto», il premio per il miglior pugile messo in palio nel corso della grande serata di boxe che la Quero-Chiloiro ha messo in scena sabato sera in piazza Immacolata e che ha visto anche le belle vittorie dei tarantini Francesco Magrì e Luigi Portino. L’evento,...
«Città di Taranto», vince Castellano
di ANGELO LORETO

È andato al mottolese Francesco Castellano il trofeo «Città di Taranto», il premio per il miglior pugile messo in palio nel corso della grande serata di boxe che la Quero-Chiloiro ha messo in scena sabato sera in piazza Immacolata e che ha visto anche le belle vittorie dei tarantini Francesco Magrì e Luigi Portino. L’evento, contraddistinto da dieci match con avversari delle società Medaglia d’Oro Marcianise e della Boxe Sport Perugia, è stato contraddistinto dalla seconda edizione del memorial «Carelli-Moscato-Uzzi» e ha visto la partecipazione di centinaia di spettatori.
Pugile più applaudito è stato dunque Castellano, élite di terza serie, vincitore prima del limite sul perugino Pietro Di Bianco, fermato dal medico nel corso della seconda ripresa per una pericolosa epistassi. Castellano, 27enne avvicinatosi tardi alla boxe, in quel momento stava tenendo egregiamente il ring ed aveva già costretto l’avversario a subire un conteggio. Lo junior Francesco Magrì, saltato il confronto atteso con l’azzurro youth Federico Scialla (rimasto a Marcianise febbricitante), se l’è vista con un altro buon pugile della Medaglia d’Oro, Dario Sapone, riuscendo a batterlo grazie alla sua capacità di variare i colpi. Molto apprezzata anche la vittoria di Luigi Portino su un altro portacolori della Sport Boxe Perugia, Simone Taffini, al termine di un match molto combattuto...

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione