Cerca

Basket - Taranto si gode la prima

Crescita progressiva della Pasta Ambra contro Napoli in gara 1 dei quarti scudetto. Dopo aver sofferto all'inizio (sotto di 11 al 9'), le ragazze di Corno sono uscite alla distanza (64-51). Straordinario terzo quarto. Mercoledì sera "gara 2" in Campania. Eventuale "bella" sempre in trasferta il 22
PASTA AMBRA TARANTO-PHARD NAPOLI 64-51 (10-18, 21-23, 49-33)

PASTA AMBRA TARANTO - Greco 7, Boaria ne, Anula 17, Franchetti ne, Costalunga 4, Pedrazzi 2, Bjelica 6, Bonafede 2, Phillips 18, Tassara 8 (coach Corno);
PHARD NAPOLI - Diamanti 4, Zara 10, Giauro, Mauriello 6, Andrade 16, Fabbri ne, Bullet 13, Johns 2, Zanoni, Gentile (coach Romano).
ARBITRI - Di Giambattista (PE) e Buttinelli (RM).
Ecco gli altri quarti dei play-off scudetto: La Spezia-Schio, Maddaloni-Priolo, Como-Faenza.

TARANTO - Una crescita progressiva per tutta la partita, sino ad arrivare ad un meritato e convincente successo. Dopo aver sofferto nel primo quarto (sotto di 11 al 9'), Taranto è uscita alla distanza mettendo in difficoltà Napoli nelle restanti frazioni. Straordinario il terzo quarto in cui la squadra (grazie ad un parziale di 28-10) ha schiacciato le avversarie, toccato il massimo vantaggio (+18 al 9') ed ipotecato la "gara 1" del PalaMazzola.
Pasta Ambra Taranto-Phard Napoli è tutta qui. Non sono mancate le emozioni nel quarto di finale dei play-off scudetto. Scontri duri, gioco aggressivo, capovolgimenti da una parte e dall'altra: i due quintetti si sono affrontati a viso aperto, consapevoli del fatto che la posta in gioco era davvero alto.
Il primo round, quindi, è andato alla formazione diretta da Aldo Corno (64-51 il risultato per gli archivi). Una formazione che adesso si reca in Campania (mercoledì sera "gara 2") con il vantaggio dell'1-0 ed in una condizione psicologica da invidiare. In pratica, la Phard dei grandi ex Nino Molino e Vicky Bullet dovrà inseguire: pareggiare il conto ed imporsi nell'eventuale "bella" (sempre sotto il Vesuvio il 22).
Tra le fila rossoblu un plauso particolare lo meritano Phillips (un leone sotto i tabelloni), Anula (travolgenti le sue accelerate) e Greco (ottima regia e ottimo pressing). Anche se, naturalmente, non sono da dimenticare tutte le altre: Bonafede, Costalunga, Tassara, Bjelica e Pedrazzi. Sulla sponda opposta la solita Andrade, supportata dalla volenterosa Bullet e da Zara: troppo poco però per fermare le locali, trascinate da un pubblico che ha ancora una volta fatto la differenza in campo.

Questo il programma ed i risultati di Gara-1 dei quarti di finale dei play-off della A1 femminile

TermoCarispe La Spezia - Famila Schio 52-59
Coconuda Maddaloni - Acer Priolo 49-83
Pool Comense - Germano Zama Faenza 46-56
Pasta Ambra Taranto - Phard Napoli 64-51

Prossimo turno: Gara-2 (20 aprile)
Phard Napoli - Pasta Ambra Taranto (19/4 h20:30)
Acer Priolo - Coconuda Maddaloni (h18)
Famila Schio - TermoCarispe La Spezia (h20)
Germano Zama Faenza - Pool Comense

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400