Cerca

Calcio/Serie B - Santoruvo fissa l'obiettivo: «Segnare 13 gol»

L'attaccante, in attesa del posticipo Albinoleffe-Bari del 24: «Sarebbe il massimo. Con 46 punti abbiamo la possibilità di giocare più in scioltezza, senza essere inseguiti con il fiato sul collo dalle altre pericolanti. Proveremo a migliorare la posizione in classifica dello scorso anno»
BARI - «Arrivare a quota tredici nella classifica marcatori sarebbe il massimo. Con 46 punti abbiamo la possibilità di giocare più in scioltezza, senza essere inseguiti con il fiato sul collo dalle altre pericolanti. Proveremo a migliorare la posizione in classifica dello scorso anno, per noi e per i nostri tifosi». Ha così sintetizzato le sue forti motivazioni per il finale di stagione Vincenzo Santoruvo, capocannoniere del Bari (dieci gol). Poi si è soffermato sul futuro (non c'è alcuna certezza di una conferma dell'attuale allenatore sulla panchina, ndr): «Restare a Bari senza Carboni? La mia esperienza in biancorosso è stata finora legata al tecnico. Sarei sicuramente in difficoltà senza di lui».
Giunto in Puglia accompagnato da scetticismo generale (in una precedente esperienza ad Andria in C non aveva impressionato affatto), si è confermato partita dopo partita l'anima della squadra. La sintonia con gli schemi del tecnico ha agevolato il suo inserimento e gli ha permesso di mettersi in mostra negli ultimi due campionati, cisto che è seguito spesso da osservatori di club di serie A. «Abbiamo speso tanto - conclude la punta, commentando la striscia positiva del Bari - soprattutto sul piano mentale. Nella doppia sfida con Brescia e Vicenza ci giocavamo tutto; e abbiamo cambiato il corso della stagione. Poi con il Catanzaro abbiamo conquistato una vittoria del cuore e della ragione nell'amministrare il vantaggio. Nella nostra riscossa sicuramente è stata decisiva la fortuna ma la squadra si è dimostrata più quadrata. Con una identità di gioco ben definita. Ecco il nostro segreto».

Il Bari ha ripreso oggi pomeriggio gli allenamenti dopo due giorni di riposo. Alla seduta al San Nicola non ha preso parte il difensore Brioschi ancora fermo per problemi alla spalla.
Lavoro differenziato per l'attaccante Luigi Anaclerio (in leggero recupero dopo un infortunio muscolare) e Gazzi (si è allenato in palestra per i postumi di una botta alla schiena ricevuta contro il Catanzaro).
Giovedì è prevista una amichevole a Bitonto contro la squadra locale che gioca in serie D: il fischio d'inizio è alle ore 16.

Il difensore del Bari Lorenzo Sibilano domani sarà tra i banchi della scuola elementare Carlo Del Prete di Bari: ha accettato l'invito rivolto da una quinta classe per discutere con i giovanissimi studenti di «alimentazione e forma fisica».
Il confronto tra alunni e giocatore avverrà come completamento del progetto scolastico e di lavoro portato avanti in questi mesi dai docenti della scuola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400