Cerca

Appello della Waterpolo Ripartiremo ma aiutateci

di Pierpaolo Paterno
BARI - Lo schianto contro il muro della delusione. La Waterpolo Bari prova a riprendersi dal colpo incassato sabato scorso dai Black Sharks capitolini nella «gara 3» dei playoff per salire in A2. La pallanuoto barese, scippata del sogno nelle acque amiche, dovrà ripartire dal torneo cadetto anche per l’anno prossimo. Prospettiva tutto sommato...
Appello della Waterpolo Ripartiremo ma aiutateci
di Pierpaolo Paterno

BARI - Lo schianto contro il muro della delusione. La Waterpolo Bari prova a riprendersi dal colpo incassato sabato scorso dai Black Sharks capitolini nella «gara 3» dei playoff per salire in A2. La pallanuoto barese, scippata del sogno nelle acque amiche, dovrà ripartire dal torneo cadetto anche per l’anno prossimo. Prospettiva tutto sommato accettabile, nonostante i proclami e le potenzialità di una formazione costruita per stravincere.
In effetti, nell’economia globale del campionato appena concluso incidono in maniera determinante le uniche due sconfitte sulle tre partite delle finali promozione. Una beffa in piena regola alla luce dell’imbattibilità conservata in regular season (tuttee vittorie ed un solo pareggio). Poi, la mazzata di cinque giorni fa davanti ai tantissimi tifosi assiepati sugli spalti dello Stadio del Nuoto. Seppure di misura (9-10), il crollo delle illusioni si materializza in un tempo - il quarto - partendo perfino da un vantaggio di tre reti. Un suicidio perfetto, se si trattasse di un romanzo giallo. Dove, al di là dei meriti avversari, risaltano come un pugno nello stomaco le pecche della Waterpolo. Alla fine, i Black Sharks ringraziano e portano nella Capitale il primo storico salto nel secondo campionato nazionale.
Emozioni vissute indirettamente dal presidente barese Lele Merlini, impegnato a Corfù per faccende private, ma col cuore ai suoi ragazzi: «Non è stato facile - commenta - apprendere del risultato in diretta telefonica da mio fratello. L’amarezza è tanta, ma bisogna saperla affrontare. Con i ragazzi ci stiamo vedendo tutti i giorni. Nei prossimi giorni forse organizzeremo un torneo cittadino per festeggiare gli anniversari delle promozioni in B di Payton e Bari Nuoto»...

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400