Cerca

«Euz II» vince il derby per il titolo Platu 25

SAN VITO LO CAPO (Trapani) - Al termine di otto prove molto combattute e quattro giorni di confronto serrato con gli avversari diretti di “Five for Fighting 3”, i pluricampioni di “Euz II Villa Schinosa” di Francesco Lanera, con al timone Sandro Montefusco e alla tattica il fratello Paolo, alla fine l’hanno spuntata nel derby tutto interno alla Lni Monopoli,...
«Euz II» vince il derby per il titolo Platu 25
SAN VITO LO CAPO (Trapani) -  Al termine di otto prove molto combattute e quattro giorni di confronto serrato con gli avversari diretti di “Five for Fighting 3”, i pluricampioni di “Euz II Villa Schinosa” di Francesco Lanera, con al timone Sandro Montefusco e alla tattica il fratello Paolo, alla fine l’hanno spuntata nel derby tutto interno alla Lni Monopoli, riuscendo a riportare a casa il titolo tricolore Platu 25 e a riconfermarsi, per il secondo anno consecutivo, campioni italiani.
 «Siamo contenti. È andato tutto come previsto» commenta a caldo Francesco Lanera. «A conti fatti anche l’OCS nella prima prova del secondo giorno, rispetto al quale si è ottenuta riparazione, non  sarebbe stato determinante, considerando il punteggio finale. C’è stato qualche  brivido in più, rispetto al solito, ma a bordo è sempre regnata la serenità e la convinzione di farcela».
Archiviato il campionato italiano,  l’imbarcazione pugliese è già proiettata verso l’appuntamento con il campionato del mondo a Portosì, in Spagna (dal 22 al 28 settembre) dove dovrà difendere il titolo di  campione del mondo conquistato a Cala de’ Medici l’anno scorso e a Gmunden, in Austria,  nel 2011.
A “Five for Fighting 3” di Tommaso De Bellis, rimane la soddisfazione di aver dato filo da torcere sino alla fine ai campioni in carica, riuscendo per due giorni di fila a difendere la testa della classifica senza cedimenti. «Anche nell’ultima prova siamo riusciti a tenere la prua davanti fino alla fine della seconda bolina, poi in boa Euz ci ha superato. Siamo soddisfatti perché era davvero da moltissimo tempo che nessuna imbarcazione riusciva a scalfire il primato incontrastato di Euz».
Sul terzo gradino del podio, ci sono i marsalesi di “Poquito Jr” di Giuseppe Alagna, che dopo una stagione a dir poco brillante, coronano il loro successo con un risultato che conferma il talento e la bravura di un equipaggio di recente formazione. «Siamo molto soddisfatti perché questo era proprio il risultato che speravamo di raggiungere. Il livello della classe è molto alto e sapevamo che non sarebbe stato facile. Ma alla fine ci abbiamo creduto ed è stato un crescendo, fino al terzo, che ha confermato i rapporti di forza in campo»...

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400