Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:36

Moto - Il dottore è tornato: Rossi vince il GP del Qatar

Il campione del mondo s'impone su Yamaha nella seconda prova del Mondiale davanti a Hayden (Honda) e Capirossi (Ducati). Valentino quarto in classifica con 27 punti, a 3 lunghezze da Pedrosa, 9 da Hayden e 14 da Caprirossi, che è in testa. Vincono Lorenzo nella 250 e Bautista nella 125
Valentino RossiLOSAIL (QATAR) - «E' tornato il dottore». così Valentino Rossi saluta la sua prima vittoria in stagione al gp del Qatar. «Oggi è stata una magnifica gara. E' stato un inizio difficile, ma siamo rimasti concentrati», spiega il campione del mondo ai microfoni di Italia 1.
La gara in avvio è guidata da Casey Stoner partito in pole al suo secondo gp nella classe regina. Le prime posizioni si delineano, con Rossi a inseguire Capirossi e Toni Elias (Honda). Il campione del mondo guadagna metri e comincia il duello con con la Honda di Nicky Hayden. Stoner scivola verso il quinto posto, superato da Sete Gibernau su Ducati. Hayden attacca Rossi a pochi giri dal termine, ma il campione iridato riesce a restare in testa. C'è anche il ritorno di Capirossi, ma il pilota Ducati è terzo al traguardo.
Valentino Rossi è visibilmente soddisfatto per la prestazione della sua moto. «Ringrazio i miei meccanici - continua - gli ingegneri e il mio uomo della Michelin. Oggi la moto andava bene. All'inizio quando avevo il 100 per cento di grip delle gomme facevo più fatica, ma quando la moto ha cominciato a scivolare sono riuscito a guadagnare. Quando ho visto che Capirossi arrivava mi sono preoccupato, gli ultimi due giri ho dato la vita e ce l'ho fatta».
«Ero preoccupato per questo inizio di stagione - aggiunge - dai test di Jerez abbiamo cominciato ad avere problemi, soprattutto con il chattering che sembrava un virus infilato nella nostra moto. La grandezza della squadra si è vista quando che le cose sono iniziate ad andare male, ma siamo rimasti uniti e sicuri del nostro potenziale».
«Non mi aspettavo di potere vincere oggi - continua - questa poi, se vogliamo, per me è la prima gara, visto che a Jerez sono caduto e non mi sono potuto misurare con gli altri. La moto non è al 100 per cento, ma non lo sono neanche le altre, al momento siamo all'85-90 per cento. Questa moto, se non vibra, ha un grande potenziale».
Oggi Casey Stoner, il nuovo talento della classe regina, è partito in pole position ed è giunto 5° sull'arrivo «Stoner ha un gran manico - commenta - ci sono lui, Pedrosa e Elias su Honda che hanno dimostrato il loro valore e saranno lì nei primi posti nei prossimi anni».
Terzo posto per Loris Capirossi su Ducati che guida la classifica piloti del mondiale. «Sono contento - spiega - per noi questa era la gara più difficile. Mi sono divertito, sono contento perchè è il mio secondo podio. Comunque ci siamo e possiamo lavorare bene. Il prossimo gp in Turchia per me sarà difficile, visto che l'anno scorso non c'ero».
Capirossi parla del suo rapporto con il compagno di squadra Sete Gibernau: «Il rapporto è perfetto, lui è anche fortunato perchè è salito sulla Ducati migliore che ci sia mai stata».

Jorge Lorenzo si è aggiudicato il Gran premio nella classe 250. Partito dalla pole, lo spagnolo dell'Aprilia ha preceduto in volata Andrea Dovizioso su Honda al termine di un emozionante ultimo giro. Terzo gradino del podio per l'altra Aprilia di Roberto Locatelli che, dopo essere uscito di pista a metà gara, è riuscito a completare una grande rimonta superando nel finale lo spagnolo Hector Barbera.

Alvaro Bautista ha vinto per la classe 125 aggiudicandosi la seconda gara su due disputate. Dietro lo spagnolo sono arrivati in volata il finlandese Mika Kallio e il romeno Sergio Gadea. Quarta posizione per il primo degli italiani Mattia Pasini. Bautista guida la classifica iridata a punteggio pieno con 50 punti davanti a Kallio (33) e Pasini (29).

Ordine d'arrivo del gp del Qatar, seconda prova del mondiale di motociclismo di classe Motogp (22 giri, km. 118,360)

1) Valentino Rossi (Ita/Yamaha) in 43'22229 alla media oraria di km. 163,742
2) Nicky Hayden (Usa/Honda) a 0900
3) Loris Capirossi (Ita/Ducati) a 1494
4) Sete Gibernau (Spa/Ducati) a 4638
5) Casey Stoner (Aus/Honda) a 7575
6) Daniel Pedrosa (Spa/Honda) a 10820
7) Marco Melandri (Ita/Honda) a 11784
8) Toni Elias (Spa/Honda) a 19784
9) Colin Edwards (Usa/Camel) a 22920
10) Kenny Roberts jr. (Usa/KR211V) a 34286
11) Shinya Nakano (Gia/Kawasaki) a 35316
12) Carlos Checa (Spa/Yamaha) a 49245
13) James Ellison (Gbr/Yamaha) a 1'01469
14) Makoto Tamada (Gia/Honda) a 1'10778
15) Alex Hoffmann (Ger/Ducati) a 1'22051
16) Josè Luis Cardoso (Spa/Ducati) a 1'33818
Giro più veloce: 3/o di Rossi in 1'57305 (km/h 165,108)

Classifica del mondiale piloti dopo due prove

1) Loris Capirossi (Ita) 41
2) Nicky Hayden (Usa) 36
3) Daniel Pedrosa (Spa) 30
4) Valentino Rossi (Ita) 27
5) Toni Elias (Spa) 21
Casey Stoner (Aus) 21
7) Marco Melandri (Ita) 20
8) Shinya Nakano (Gia) 14
Kenny Roberts jr. (Usa) 14
10) Sete Gibernau (Spa) 13

Ordine d'arrivo del gp del Qatar, seconda prova del mondiale di motociclismo di classe 250 (20 giri, km. 107,600)

1) Jorge Lorenzo (Spa/Aprilia) in 41'29946 alla media oraria di km. 155,569
2) Andrea Dovizioso (Ita/Honda) a 0077
3) Roberto Locatelli (ITA/Aprilia) a 19364
4) Hector Barbera (Spa/Aprilia) a 19398
5) Hiroshi Aoyama (Gia/KTM) a 24051
6) Sylvain Guintoli (Fra/Aprilia) a 28695
7) Sebastian Porto (Arg/Honda) a 33255
8) Marco Simoncelli (Ita/Gilera) a 34214
9) Yuki Takahashi (Gia/Honda) a 34406
10) Jakub Smrz (Cec/Aprilia) a 34419
11) Martin Cardenas (Col/Honda) a 49121
12) Andrea Ballerini (Ita/Aprilia) a 1'00069
13) Shuhei Aoyama (Gia/Honda) a 1'00633
14) Manuel Poggiali (Rsm/KTM) a 1'04619
15) Dirk Heidolf (Ger/Aprilia) a 1'12332
18) Luca Morelli (Ita/Aprilia) a 1'59950
19) Alessio Palumbo (Ita/Aprilia) a 1 giro
Giro più veloce: 16/o di Dovizioso in 2'03246 (km/h 157,149)

Classifica del mondiale piloti dopo due prove

1) Jorge Lorenzo (Spa) 50
2) Andrea Dovizioso (Ita) 36
3) Roberto Locatelli (Ita) 16
4) Hector Barbera (Spa) 13
5) Hiroshi Aoyama (Gia) 11
6) Alex De Angelis (Rsm) 20
7) Yuki Takahashi (Gia) 20
8) Sylvain Guintoli (Fra) 17
9) Martin Cardenas (Col) 13
10) Sebastian Porto (Arg) 9
11) Marco Simoncelli (Ita) 8
12) Manuel Poggiali (Rsm) 7
15) Andrea Ballerini (Ita) 4

Ordine d'arrivo del gp del Qatar, seconda prova del mondiale di motociclismo di classe 125 (18 giri, km. 96,840)

1) Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) in 48'56548 alla media oraria di km. 149,204
2) Mika Kallio (Fin/KTM) a 6765
3) Sergio Gadea (Spa/Aprilia) a 6775
4) Mattia Pasini (Ita/Aprilia) a 8327
5) Pablo Nieto (Spa/Aprilia) a 14551
6) Hector Faubel (Spa/Aprilia) a 15266
7) Angel Rodriguez (Spa/Aprilia) a 15356
8) Thomas Luethi (Svi/Honda) a 16236
9) Simone Corsi (Ita/Gilera) a 22770
10) Julian Simon (Spa/KTM) a 23137
11) Gabor Talmacsi (Ung/Honda) a 29516
12) Raffaele De Rosa (Ita/Aprilia) a 29527
13) Andrea Iannone (Ita/Aprilia) a 42997
14) Fabrizio Lai (Ita/Honda) a 45532
15) Tomoyoshi Koyama (Gia/Malaguti) a 58765
18) Michele Pirro (Ita/Aprilia) a 1'02635
21) Lorenzo Zanetti (Ita/Aprilia) a 1'14590
23) Simone Grotzki Giorgi (Ita/Aprilia) a 1'16297
28) Michele Conti (Ita/Honda) a 1'46382
29) Roberto Tamburini (Ita/Aprilia) a 1'46627
30) Lorenzo Baroni (Ita/Honda) a 1'47243
Giro più veloce: 5° di Bautista in 2'08591 (km/h 150,617)

Classifica del mondiale piloti dopo due prove

1) Alvaro Bautista (Spa) 50
2) Mika Kallio (Fin) 33
3) Mattia Pasini (Ita) 29
4) Sergio Gadea (Spa) 25
5) Lukas Pesek (Cec) 20
Hector Faubel (Spa) 20
7) Pablo Nieto (Spa) 17
Julian Simon (Spa) 17
9) Gabor Talmacsi (Ung) 13
10) Simone Corsi (Ita) 12
15) Raffaele De Rosa (Ita) 4
Andrea Iannone (Ita) 4
17) Lorenzo Zanetti (Ita) 3
18) Fabrizio Lai (Ita) 2
19) Federico Sandi (Ita) 2

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione