Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 09:38

Bozzi, il bomber con la valigia a Lecce la grande occasione

di Vito Prigigallo
Il primo della lista della spesa tra gli attaccanti del calcio dilettanti è Beppe Bozzi. Il fenomeno dell’Eccellenza chiusasi con il trionfo del Manfredonia (e del calcio pugliese). Bozzi, con i suoi 25 gol, s’è guadagnato il sogno di giocare con il Lecce in LegaPro. L’attaccante barese della Quartieri Uniti, dopo anni di anonimato,...
Bozzi, il bomber con la valigia a Lecce la grande occasione
di Vito Prigigallo

Il primo della lista della spesa tra gli attaccanti del calcio dilettanti è Beppe Bozzi. Il fenomeno dell’Eccellenza chiusasi con il trionfo del Manfredonia (e del calcio pugliese). Bozzi, con i suoi 25 gol, s’è guadagnato il sogno di giocare con il Lecce in LegaPro. L’attaccante barese della Quartieri Uniti, dopo anni di anonimato, s’è affermato in Basilicata per poi esplodere nella squadra barese del San Paolo. Carletto Di Bari, che della QuBa è stato direttore sportivo, scommette che Bozzi, che pure ha 26 anni, può far bene anche in una categoria superiore. Ha bisogno di migliorare la tecnica individuale, disse qualche settimana fa alla Gazzetta l’ex attaccante del Locorotondo, ma vede la porta come pochi. In una società professionistica, sottoposto a cure intensive sia fisiche che tecniche, può fare progressi in pochissimo tempo.

Due stagioni orsono fu Davide Ventura a fare il salto. Dopo Terlizzi (Pino Giusto lanciò tre anni fa l’oggi 22enne attaccante di Giovinazzo), Fasano e Cerignola, buona la sua esperienza con il Monopoli, in D.

Ci sono altri baresi tra i dilettanti che possono ricalcare le orme di Ventura e Bozzi? Il numero non è elevato, ma i consigli per gli acquisti non sono un azzardo. Dopo aver analizzato nei giorni scorsi prima i portieri, poi i difensori ed i centrocampisti, lanciamo uno sguardo alla merce più preziosa: le punte.
A cominciare da Paolino D’Ambruoso, del Mola. Un «novantacinque» che s’è guadagnato il titolo di rivelazione della stagione. Mimmo Caricola l’ha utilizzato ben oltre gli obblighi normativi. D’Ambruoso, che prima punta non è, nel girone di ritorno ha segnato 5 gol. Un po’ al di sotto delle aspettative Alfredino Milloni, barese purosangue, ‘94, in forza alla Libertas Molfetta. Tre gol per lui, di cui uno nel primo playoff, con il Terlizzi. Alterna la stagione di Aleandro Giuliani (altro ‘94), al di sotto di quelle precedenti, quando s’impose con il Corato...

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione