Cerca

Basket - Taranto ai playoff scudetto contro Napoli

La Pasta Ambra espugna Como (84-70) nell'ultima giornata della stagione regolare e sopravanza le avversarie in classifica in virtù degli scontri diretti. Quinto in classifica, il Cras affronterà ora Napoli nei quarti (gara1 in casa il 13 aprile, gara2 ed eventuale gara 3 in trasferta il 20 e il 22)
POOL COMENSE-PASTA AMBRA TARANTO 70-84 (18-22, 30-39, 42-61)

POOL COMENSE - Macchi 25, Cirone 31, Paparazzo 4, Paterna, Puskar, Ujvari 1, Silva ne, Racca, Hall 9, Donvito (coach Rota);
PASTA AMBRA TARANTO - Greco 15, Boaria ne, Anula 11, Franchetti ne, Costalunga 4, Pedrazzi, Bjelica 22, Bonafede 7, Phillips 23, Tassara 2 (coach Corno).
ARBITRI - Auriemma (NA) e Bagli (EN).

La Pasta Ambra chiude la "regular season" con il botto. Espugnato il PalaSampietro di Casnate per 84-70. Un risultato davvero importante che permette alla squadra diretta da coach Aldo Corno (con la Pool Comense ha vinto otto scudetti) di ottenere il quinto posto finale in classifica. Un risultato impensabile sino a qualche settimana fa. Peccato per la quarta piazza: fatale il successo del Napoli a Parma. Sarà proprio la Phard dell'ex Nino Molino l'avversaria di Taranto nei quarti di finale dei play-off scudetto.
La gara. L'incontro, che vale il quarto posto per la griglia dei play-off, comincia con una bomba della Macchi. Taranto però non si spaventa. A suonare la carica in casa jonica è Michelle Greco: prima accorcia le distanze, poi è decisiva per il sorpasso. Dopo il 4' la Pasta Ambra piazza tre canestri di fila. Sull'11-4 per le ospiti il coach di casa, Marco Rota, chiama time-out per strigliare le sue giocatrici. Ma non cambia granchè. Anzi, le crassine allungano il passo (15-4). La Pool Comense non riesce ad affondare i colpi e si affida solo ai tiri dalla distanza, puntualmente sbagliati (finale di frazione, 18-22).
Como si sveglia all'inizio del secondo quarto: Rota passa a zona, e recupera più di qualche punto. Ma è sempre la Pasta Ambra a gestire la situazione e ad essere in vantaggio (27-22, 5'). Le lombarde non hanno nessuna intenzione di concedere spazi alle avversarie anche in questa frazione, la reazione però non c'è. Sotto i tabelloni domina la Phillips, ben supportata da Bjelica e Bonafede. Si va negli spogliatoi con la Pasta Ambra sul 39-30: l'ultimo canestro lo mette a segno proprio l'esperta americana. Ben 21 i rimbalzi collezionati nelle due frazioni dalla squadra tarantina.
Il terzo tempo parla ancora rossoblu. Taranto, grazie alla sapiente regia di Greco, fa girare la palla e va al tiro. Prezioso il lavoro svolto da Anula. Al 5' tocca il +15 (51-34). Como è in difficoltà: Paparazzo colleziona anche il quarto fallo. Entra Puskar. Ma il Cras allunga: 58-37. Como arriva sul -16, ma è una tripla di Costalunga a riportare la Pasta Ambra sulla luna. Il parziale termina sul 61-42 per le ragazze allenate da Aldo Corno.
Il copione non cambia nell'ultimo periodo. Anula si presenta con una "bomba" di Anula. La Pool Comense sbaglia incassa, solo Cirone tiene in vita il quintetto di casa; Pasta Ambra è infallibile. Bjelica firma il +24 (66-42, 2'). Nel prosieguo le crassine continuano a tenere le comasche sulle corde. Il presidente della Pool Comense, Antonio Pennestrì, lascia addirittura la panchina per il nervosismo. La partità sembra ormai è chiusa. Ma non lo è: le plurititolate lombarde ci credono ancora. A nulla però serve la rimonta di Como, che si porta sul -9 a due minuti e mezzo dal termine. Corno alza il quintetto: fuori Anula per Bonafede. Un canestro di Bjelica ridà ossigeno (81-69). Phillips lascia il parquet per cinque falli, entra Pedrazzi. Ma il gruppo tarantino gestisce bene il vantaggio.
E' quindi la Pasta Ambra a festeggiare a fine match, dopo aver compiuto l'impresa. Ora c'è il Napoli: si comincia giovedì 13 aprile per la "prima". «E' stata la migliore partita di quest'anno - ha commentato Corno a caldo -. Grande difesa da parte della mia squadra, ma anche un grande attacco. Non abbiamo sbagliato nulla, toccando anche un vantaggio di 28 punti. Solo nel finale c'è stato un calo di concentrazione, ma solo dopo una partita giocata a ritmi sostenuti... Mi dispiace solo per non aver portato a casa il quarto posto. Sono però soddisfatto. La Phard Napoli? Adesso godiamoci questo successo, da domani penseremo anche al nostro avversario».

Con la disputa della 30esima giornata del campionato di serie A1 si è chiusa la fase regolare che fino all'ultimo istante ha regalato emozioni. Erano in ballo gli ultimi posti utili per l'accesso ai play-off, oltre alla definizione delle posizioni di partenza della griglia che decreterà la squadra campione d'Italia 2005/06. Le «best 8», in base ai risultati dell'ultimo turno di campionato sono: Famila Schio, Acer Priolo, Germano Zama Faenza, Phard Napoli, Pasta Ambra Taranto, Pool Comense, Coconuda Maddaloni e TermoCarispe La Spezia.
Due gli arrivi a pari punti: Taranto e Como a quota 38 e Maddaloni e La Spezia a 36. Nel primo caso la spunta la formazione jonica che negli scontri diretti ha avuto la meglio in due occasioni; mentre, la Coconuda, si piazza settima per il miglior quoziente canestri nei due scontri diretti. Già deciso, invece, con un turno di anticipo, il quadro dei play-out, che vedrà affrontarsi Gescom Viterbo-Centro Sport Palladio Vicenza e Acetum Cavezzo-Terra Sarda Alghero.
Gara 1 di play-off e di play-out si disputerà giovedì 13 aprile alle ore 20.30 (ad eccezione di un match di play-off che sarà posticipato a venerdì 14 aprile alle ore 20.30 per esigenze televisive).

A1 DONNE - 15ª GIORNATA RITORNO

Stem Marine Parma - Phard Napoli 68-79
Banco di Sicilia Ribera - Coconuda Maddaloni 74-45
Pool Comense - Pasta Ambra Taranto 70-84
TermoCarispe La Spezia - Gescom Viterbo 87-68
Famila Schio - Germano Zama Faenza 71-54
Terra Sarda Alghero - Lenzi Profexional Bolzano 81-56
Centro S.Palladio Vicenza - Acer Priolo 64-83
Umana Venezia - Acetum Cavezzo 79-56

CLASSIFICA: Famila Schio 46, Acer Priolo 44; Germano Zama Faenza 42, Napoli 40; Taranto, Pool Comense 38; Coconuda Maddaloni, TermoCarispe La Spezia 36; Venezia, Parma, Ribera 34; Gescom Viterbo 18, Acetum Cavezzo 14, Terra Sarda Alghero 12, Centro S.Palladio Vicenza 8, Lenzi Profexional Bolzano 6.
Prime otto ai play-off, ultime quattro ai play-out

PLAY-OFF, QUARTI DI FINALE - Gara 1 (13 aprile)

TermoCarispe La Spezia - Famila Schio
Coconuda Maddaloni - Acer Priolo
Pool Comense - Germano Zama Faenza
Pasta Ambra Taranto - Phard Napoli

Gara 2 e 3 (eventuale) il 20 e il 22 aprile 2006. Tali date potranno essere modificate per esigenze televisive.

PLAY-OUT, PRIMO TURNO - Gara 1
Centro Sport Palladio Vicenza » Gescom Viterbo
Terra Sarda Alghero » Acetum Cavezzo
13, 20 e 22 aprile 2006.

REGOLAMENTO: Le sfide saranno al meglio delle tre partite. La squadra che giocherà in casa sarà quella che avrà avuto la migliore classifica nella Fase Regolare. La sequenza delle gare sarà fuori-casa-casa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400