Venerdì 17 Agosto 2018 | 22:36

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio/Serie A - Rullo: «Nulla da perdere a Roma»

I capitolini lottano per il quarto posto, mentre i pugliesi hanno già un piede in B anche se credono ancora nella salvezza. Sull'Olimpico, poi, aleggia sempre quel 2-3 con cui i salentini strapparono uno scudetto già vinto ('85-'86) pur essendo già retrocessi. Pinardi: «Mi hanno ricostruito»
ROMA - All'Olimpico arriva il Lecce e...la Roma trema. Da quando i salentini, con quel famoso 2-3, strapparono ai giallorossi uno scudetto già vinto ('85-86) pur essendo già retrocessi. Domenica ancora Roma-Lecce, questa volta i capitolini lottano per il quarto posto che vale la Champions, mentre i pugliesi hanno già un piede in B anche se, come spiega il terzino Erminio Rullo, credono ancora nella salvezza e del resto arrivano dal successo interno contro il Milan. «Ormai giochiamo con la mente sgombra, la situazione è quella che è, ma abbiamo vinto a Siena e domenica abbiamo ottenuto un grande risultato col Milan che ci dà tanta voglia di crederci ancora, anche se sappiamo che adesso a Roma sarà molto difficile - ha spiegato Rullo -. Noi vogliamo fare più punti possibili e poi vedere che succede. Per noi quella di domenica è una partita importantissima ma lo è anche per la Roma che è in lotta per il quarto posto con la Fiorentina che, domenica andrà a Torino e avrà una partita sulla carta molto più difficile».
Ha cambiato volto il Lecce, forse però si è svegliato troppo tardi. «Abbiamo cambiato tanti allenatori, non abbiamo mai trovato l'assetto, ora con Rizzo e Paleari - spiega Rullo - siamo una squadra vera che può giocarsela con tutti e lo sta dimostrando».
Punto di forza del Lecce, l'attaccante Mirko Vucinic che piace molto alla Roma, secondo Rullo è pronto per il grande salto. «Mirko è pronto per la Roma, è un grande giocatore, ha grandi numeri, un talento come lui in una piazza come Roma si esalterebbe ancora di più, credo sia pronto anche se deve migliorare».
Un altro pezzo pregiato del mercato in casa Lecce è l'argentino Ledesma. «E' un ottimo giocatore, anche lui ha subito un calo in questa stagione, ma ha grandi qualità, ha anche personalità ed infatti è stato per molte partite il nostro capitano, può giocare in una squadra di grande livello».
Rullo torna alla partita con la Roma e avverte i giallorossi di Spalletti. «Abbiamo tantissimi stimoli, in questo momento è più difficile affrontare noi che la Juve che ha in testa altri obiettivi e che il campionato lo ha già vinto. Noi, invece, vogliamo fare punti contro tutti e su tutti i campi. Per salvarci servono 39 punti, ma non guardiamo la classifica, pensiamo solo a far più risultati possibili e poi tireremo le somme. La Roma? Sta bene, ha fatto un ottimo girone di ritorno e gioca un ottimo calcio. Non dà punti di riferimento in avanti e per le difese avversarie è davvero difficile».
Anche Alex Pinardi appare rivitalizzato dalla cura Paleari-Rizzo. Il centrocampista lo afferma apertamente sul sito della società salentina. «Sì, con loro ho ritrovato la mia dimensione, mi hanno ricostruito psicologicamente e tutto va meglio. Ma in generale è tutto il gruppo che adesso ha un'altra dimensione».
Di fronte nella prossima giornata di campionato ci sarà la Roma: «Un avversario particolarmente in forma. Se noi riuscissimo a venire dalla capitale con un risultato importante sarebbe davvero molto interessante. Ma non voglio aggiungere altro».
E' stato il miglior marcatore del Lecce in avvio di campionato. Tre reti su tre rigori concessi. «Dopo però non è più accaduto nulla, non ho giocato con continuità, dunque non sono riuscito a muovermi da quello score. Vorrei proprio un bel gol su azione: non per gloria personale, certo, ma per un contributo concreto a questo sogno. Contro la Roma ho segnato e vinto: in Coppa Italia, quando indossavo la maglia dell'Atalanta. Vincemmo e ci qualificammo al turno successivo. Speriamo bene: con questo tipo di gioco, anche noi centrocampisti possiamo riuscire ad andare in gol. Chissà non succeda proprio domenica prossima».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

Baricalcio, per il Tribunale: «Giancaspro può disperdere il patrimonio»

 
Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

 
Bisceglie-Matera, partita a rischioPrefetto: incontro a porte chiuse

Bisceglie-Matera, partita a rischio. Prefetto: incontro a porte chiuse

 
Calcio, Marchisio dopo 25 annidice addio alla Juventus

Calcio, Marchisio dopo 25 anni
dice addio alla Juventus

 
Lecce, rinforzo a centrocampo: arriva Scavone dal Parma

Lecce, a centrocampo c'è Scavone Attacco, ok per Lamantia

 
Fc Bari

Bari calcio, tribunale si riserva decisione sul sequestro e su ammissione al concordato

 
Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS