Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:21

Trattativa Bari-calcio strada diventa in salita

di ANTONELLO RAIMONDO
BARI - Nubi in vista nella lunga tratattiva per la cessione dell’As Bari. Lunedì l’imprenditore Paolo Montemurro ha presentato un’offerta di acquisto e per domani era attesa una risposta da parte della famiglia Matarrese. Però ieri sera voci attendibili parlavano di perplessità e preoccupazione da parte degli azionisti di maggioranza del club dopo una prima valutazione della proposta
Trattativa Bari-calcio strada diventa in salita
di ANTONELLO RAIMONDO

BARI - Nubi all’orizzonte. Nuvoloni neri sul cielo della trattativa per la cessione del Bari. L’offerta presentata dalla cordata facente capo a Paolo Montemurro non sembra essere piaciuta alla famiglia Matarrese che avrebbe espresso, secondo voci molto attendibili, perplessità e preoccupazione dopo una prima valutazione della mail inviata dallo studio legale De Nunzio-Loconsole nella giornata di lunedì.

Oggi potrebbero arrivare conferme in tal senso. Tonino Matarrese, che ieri era a Roma, rientrerà in sede e incontrerà sia i tecnici che i fratelli. Il condizionale è d’obbligo anche stavolta e non è un caso che da giorni la Gazzetta inviti i tifosi alla massima prudenza, possibilmente evitando di considerare chiuso un affare che chiuso non lo è stato mai. Ma la sensazione, abbastanza vicina alla realtà, è che nel giro di poche ore i Matarrese rigetteranno l’offerta di Montemurro. E sarà interessante capire cosa non sia piaciuto di quella mail. Si era parlato di una rateizzazione eccessivamente lunga (dieci anni) ma ci deve essere dell’altro. Risulta difficile immaginare una rottura per un dettaglio del genere, seppur abbastanza rilevante. Col buon senso delle parti non sarebbe difficile addivenire a un accordo che soddisfi chi vende e chi compra.

La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione