Cerca

Tennis - Galvani-Hajek la finale del torneo di Barletta

Contro ogni pronostico, il veneto ha superato (63 76) il ventenne bolognese Bolelli, talento emergente del panorama tennistico nazionale. Nell'altra semifinale è continuata la corsa del ceco, che è riuscito a sbarazzarsi in due set (62 75) del francese Gicquel. L'atto finale domenica alle 10
BARLETTA - Non sarà «Disfida» tra Italia e Francia. Già ieri la decima edizione del torneo internazionale di tennis di Barletta, trofeo «Vidi Vici», si era garantita un finalista italiano e per la prima volta nella sua storia decennale, tra i quattro semifinalisti non c'era neanche un giocatore spagnolo. Contro ogni pronostico è stato il veneto Stefano Galvani a qualificarsi per l'atto finale del torneo (domani ore 10), superando in un match definito quasi perfetto dallo stesso vincitore (63 76), il ventenne bolognese Simone Bolelli, talento emergente del panorama tennistico nazionale. Nell'altra semifinale è continuata la corsa del ceco Jan Hajek che è riuscito, con un gioco solido e senza fronzoli, a sbarazzarsi in due set (62 75) del francese Marc Gicquel, nell'occasione meno preciso del solito. «E' stato un incontro impostato tatticamente in maniera quasi perfetta -ha detto alla fine il tennista padovano-. Stavo bene, riuscivo a spingere sempre e arrivavo bene sulla palla. C'è da dire che ho iniziato benissimo riuscendo ad aggredire il mio avversario e a togliergli il tempo di prendere qualunque iniziativa. Il campo mi è sembrato veloce, lui non si è mosso al meglio e probabilmente il mio gioco gli ha dato particolarmente fastidio. Ho avuto un solo momento di rilassamento, sul 5-2 della seconda partita ma sono stato bravo a contenere la sua rimonta. Nulla da dire sul tie-break finale che ho giocato in modo impeccabile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400