Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:38

Torrente: «Grazie Bari è stato molto bello»

di FABRIZIO NITTI
BARI - Vincenzo Torrente ha deciso di ricominciare dalla Prima Divisione, da dove cioé Guido Angelozzi lo aveva tirato fuori due anni fa di questi tempi, dopo aver conquistato con il Gubbio la doppia promozione dalla Seconda Divisione alla serie B. Il tecnico di Cetara riparte dalla Cremonese e dal suo maestro Gigi Simoni, con il quale aveva condiviso la fantastica cavalcata in Umbria. Avrebbe voluto vincere a Bari, Torrente. Proverà a farlo con la Cremonese
Torrente: «Grazie Bari è stato molto bello»
di FABRIZIO NITTI

BARI - Vincenzo Torrente ha deciso di ricominciare dalla Prima Divisione, da dove cioé Guido Angelozzi lo aveva tirato fuori due anni fa di questi tempi, dopo aver conquistato con il Gubbio la doppia promozione dalla Seconda Divisione alla serie B. Il tecnico di Cetara riparte dalla Cremonese e dal suo maestro Gigi Simoni, con il quale aveva condiviso la fantastica cavalcata in Umbria. Avrebbe voluto vincere a Bari, Torrente. Proverà a farlo con la Cremonese, società con la quale ha siglato un accordo biennale:

«Ho lasciato la serie B, per la quale ho avuto un’offerta insistente fino a poche ore fa, ma da tempo avevo deciso di seguire Gigi Simoni alla Cremonese. Lascio la serie B per ritrovarla presto con la squadra grigiorossa. Una grande sfida quella che mi aspetta, ma qua ho trovato entusiasmo, ambizioni e potenzialità ottime. Voglio riportare la Cremonese nella categoria che più le compete. Da Gubbio e da Bari porto la cultura del lavoro e la concretezza. Ci vuol bel gioco ma anche spirito di sacrificio».

Queste le parole di Torrente ieri, nel primo giorno ufficiale da nuovo tecnico della Cremonese. Società con la quale aveva già avuto un paio di contatti, subito dopo la partita di Grosseto e nei primi giorni della scorsa settimana. L’idea di sbarcare a Cremona, dunque, è un’idea che frullava da qualche tempo nella testa del tecnico campano. Lascia Bari dopo due anni di buoni risultati, fantastica la rimonta di questa stagione, e dopo aver valorizzato una serie di giovani che Angelozzi ha avuto il merito di mettergli a disposizione.

(La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione