Cerca

Calcio e curiosità In Indonesia è l’Inter la squadra più «tifata»

GIUSEPPE DE PEPPO *
l «Saya cinta sepak bola, I love football!». In Indonesia la maggior parte dei tassisti, dopo aver fatto partire il tassametro (per appena un mezzo dollaro americano), chiede in Bahasa, la lingua locale, la nazionalità del cliente. Se si mastica la lingua e la risposta è «Italy», gli occhi del driver si illuminano, la velocità dell’auto rallenta e si inizia a parlare di Serie A, dimenticando il traffico impressionante che fa di Jakarta una delle città più caotiche nel pianeta
Calcio e curiosità In Indonesia è l’Inter la squadra più «tifata»
GIUSEPPE DE PEPPO *

l «Saya cinta sepak bola, I love football!». In Indonesia la maggior parte dei tassisti, dopo aver fatto partire il tassametro (per appena un mezzo dollaro americano), chiede in Bahasa, la lingua locale, la nazionalità del cliente. Se si mastica la lingua e la risposta è «Italy», gli occhi del driver si illuminano, la velocità dell’auto rallenta e si inizia a parlare di Serie A, dimenticando il traffico impressionante che fa di Jakarta una delle città più caotiche nel pianeta. Tutto il mondo è paese, ed è risaputo che i tassisti non solo possono decidere l’esito delle elezioni, ma sono anche lo specchio della società. Da Roberto Baggio a Francesco Totti, i tassisti snocciolano tutta la loro cultura calcistica sul nostro campionato.

Facciamo un passo indietro. Se ci spostiamo in altri Paesi del Sud Est Asiatic o, è facile notare come la maggior parte di essi segua principalmente la Premier League, sia per ragioni storiche sia perché il famoso «spezzatino» gli inglesi lo cucinano da tempo proprio per allietare i «palati» asiatici. Per queste ragioni la Premier League spopola dai bar alle case, mentre la povera Serie A deve condividere lo spazio con la Ligue1 di Ibrahimovic o la Bundesliga del Bayern di Schweinsteiger. In Indonesia la musica è la stessa, ma in un Paese con 240 milioni di abitanti dislocati in più di 17mila isole, non tutti si possono permettere di pagare l’abbonamento alla tv via cavo.

La serie A, forse perché ha perso l’appeal di una volta, è invece venduta in altri Paesi a buon mercato e in Indonesia la principale tv nazionale ha acquisito i diritti. Ecco perché non è così campato in aria l’interessamento del magnate Thohir per l’Inter: non soltanto la Serie A risulta il campionato più visto nel Paese, ma in aggiunta, l’Fc Inter è sicuramente la squadra italiana più «tifata», che fa grande concorrenza ai colossi Manchester Utd e Liverpool. Non è un caso, infatti, che negli ultimi anni la squadra nerazzurra abbia più volte fatto visita nell’arcipela go indonesiano, riscuotendo un successo enorme.

Il calcio non è soltanto lo sport più seguito ma anche quello più giocato. In Indonesia spuntano, infatti, come funghi campetti di «futsal», il nostro calcio a 5. Forse per questo Nainggolan, nazionale belga ma di chiare origini indonesia n e, finirà all’Inter un po’per motivi tecnici ma anche al fine aumentare il più possibile l’attenzione mediatica e il numero dei sostenitori presenti in Indonesia.

* Giuseppe De Peppo, barese, vive da anni in Asia e ha lavorato anche a Jakarta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400