Mercoledì 15 Agosto 2018 | 14:56

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Pallavolo/A2 uomini - Taranto ribolle per il derby

La promozione in A1 è ormai ad un passo dopo il secco 3-0 esterno rifilato al Loreto. Mercoledì (ore 20.30) al PalaMazzola, nel derby contro il Gioia del Colle, la Prisma potrebbe festeggiare con quattro giornate di anticipo la promozione. Ma dovrà dare uno sguardo Crema-Taviano
TARANTO - La promozione in A/1 è ormai ad un passo dopo il secco 3-0 esterno rifilato al Loreto e grazie anche alla concomitante sconfitta del Crema a Gioia del Colle. Mercoledì ( ore 20.30) al PalaMazzola, nel derby proprio contro i baresi, la Prisma potrebbe festeggiare con quattro giornate di anticipo la promozione in A/1. Per permettere a squadra e staff tecnico di preparare in tutta tranquillità il derby, sino alla partita non sarà possibile effettuare interviste ai tesserati e dirigenti, fatta eccezione per il diesse Primavera ed il direttore generale Zelatore.
Raggiante è il presidente tarantino Antonio Bongiovanni che invita tutti gli sportivi jonici a sostenere la squadra rossoblù nel prossimo impegno casalingo: «Mercoledì voglio vedere il nostro palazzetto ribollente di tifo. Sarà un appuntamento da non perdere al quale tutta la Taranto sportiva deve partecipare. Certo dobbiamo mettere in cantiere anche che la festa venga rinviata di qualche giorno ma l'importante è che si vinca il derby». Il massimo dirigente jonico ha potuto ammirare con i suoi occhi, a Loreto, l'ennesima grande prova della sua squadra che ha mostrato uno Schuil in splendida forma (19 punti per lui) ben supportato dall'altro cecchino dalla mano pesante Castellano ( 13 punti).
Come detto, la promozione è ad un passo e sarebbe meraviglioso poterla festeggiare in casa dopo aver vinto il derby con il Gioia. Ma bisognerà fare prima i conti con i "cugini" baresi che sono in un ottimo stato di forma e poi dare uno sguardo al risultato del Crema che ospiterà il Taviano. In caso di successo da tre punti per Taranto e di una vittoria solo al tie-break per i lombardi, sarebbe A/1 per il club del presidente Bongiovanni. Ma ci sono altre combinazioni di risultati che potrebbero favorire l'apoteosi rossoblu, così come anche l'attesa di una o due settimane ancora. La prevendita per il match di dopodomani sono già aperte e i tagliandi si potranno acquistare questa mattina e domattina ( dalle ore 10.00 alle ore 12.30) presso la sede della Cooperativa Prisma in via Mininiti 73, mentre dopodomani la prevendita sarà effettuata al PalaMazzola.

I RISULTATI DELLA 10ª GIORNATA DI RITORNO DEL CAMPIONATO

• Esse-ti Carilo Loreto - Prisma Taranto 0-3
(22-25, 23-25, 20-25)

• Teleunit Gioia del Colle - Premier Hotels Crema 3-0
(26-24, 25-17, 25-16)

• Salento d'amare Taviano - Mail Service Corigliano 3-0
(25-19, 25-19, 25-17)

• BancaEtruria Eurospar Arezzo - Materdomini Castellana 3-0
(25-23, 25-19, 25-15)

• Carife Ferrara - Fiorese Bassano 2-3
(22-25, 20-25, 28-26, 25-20, 13-15)

• Acanto Mantova - Carige Copra Genova 3-0
(25-19, 25-23, 29-27)

• S.E.C. Isernia - Sira Ancona 3-0
(25-23, 25-21, 26-24)

• Monini Spoleto - Mercatone Uno Pineto 3-0
(25-22, 25-22, 25-22)

LA CLASSIFICA

1) Prisma Taranto 66 punti
2) Premier Hotels Crema 55
3) Teleunit Gioia del Colle 49
4) Salento d'amare Taviano 47
5) Mercatone Uno Pineto 46
6) Esse-ti Carilo Loreto 43
7) Materdomini Castellana 40
8) Fiorese Bassano, S.E.C. Isernia 39
9) BancaEtruria Eurospar Arezzo 37
10) Mail Service Corigliano 34
11) Acanto Mantova 26
12) Monini Spoleto 25
13) Carige Copra Genova 24
14) Sira Ancona 17
15) Carife Ferrara 13

IL PROSSIMO TURNO. SI GIOCA IL 22 MARZO ALLE 20.30

• Prisma Taranto - Teleunit Gioia del Colle
• Materdomini Castellana - Carife Ferrara
• Premier Hotels Crema - Salento d'amare Taviano
• Mail Service Corigliano - Esse-ti Carilo Loreto
• Fiorese Bassano - BancaEtruria Eurospar Arezzo
• Mercatone Uno Pineto - Acanto Mantova
• Sira Ancona - Monini Spoleto
• Carige Copra Genova - S.E.C. Isernia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS