Mercoledì 15 Agosto 2018 | 18:49

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Basket/A1 donne - Il Cras "scivola" contro il Parma: 88-60

Sconfitta esterna nella 13ª giornata di ritorno del campionato per Taranto. Passo indietro nella lotta ai play-off, quando mancano due giornate al termine. In classifica, le joniche rimangono comunque al 5° posto con 34 punti: sempre in testa Schio, a quota 42. Il 2 aprile sfida con l'Alghero
STEMA MARINE PARMA-PASTA AMBRA TARANTO 88-60 (18-22, 48-34, 77-48)

STEM MARINE PARMA - Bello 9, Maiorano 3, Corbani 2, Trevisan ne, Battisodo 10, Micovic 17, Gibertini, Dacic 22, Glaubitz 25, Scanzani ne (coach Scanzani);
PASTA AMBRA TARANTO - Greco 13, Boaria 4, Anula 10, Franchetti, Costalunga, Pedrazzi 2, Bjelica 19, Bonafede ne, Phillips 12, Tassara (coach Corno).
ARBITRI - Capurro (RC) e Di Francesco (TE).

Passo indietro della Pasta Ambra nella lotta ai play-off. La formazione tarantina perde malamente al PalaCiti di Parma e si complica la vita quando mancano due giornate al termine della "regular season". Bene le crassine nella prima frazione, malissimo nel prosieguo del match. Il quintetto di Scanzani vince con merito, pur senza la sua giocatrice più forte e rappresentativa: Michelle Snow, impegnata con la sua nazionale. Partita da dimenticare (ed in fretta) per Taranto che adesso ha un obbligo: ottenere i due punti nella prossima gara interna con l'Alghero per non compromettere la stagione.
La gara. Taranto comincia con il piglio giusto, ma Parma non è da meno. Nei primi quattro minuti regna l'equilibrio: le squadre si affrontano punto su punto (7-8, 9-8). Poi però sale in cattedra Milka Bjelica (ben supportata da Anula) che prende in mano il gruppo, e realizza punti preziosi. Al 5' una tripla di Greco lascia il segno, e porta le rossoblu sul +6 (14-8). Al 7' viene fischiato un tecnico a Tari Phillips: Parma si riavvicina (14-16), ma non va sino in fondo. Troppo determinata la Pasta Ambra che allunga di nuovo e chiude la prima frazione sul 22-18.
Più vivace la seconda frazione. Al 2' coach Corno cambia la regia: dentro Costalunga, fuori Greco. Dall'altra parte si fa vedere anche capitan Corbani. Stem Marine si riporta sotto con una "bomba" dell'australiana Glaubitz (22-24). Ma Taranto non si spaventa: un acuto di Phillips (2+1) riporta la sua squadra sul +5 (27-22). Ma qualcosa s'inceppa tra le joniche: la difesa non va. Le ragazze di Scanzani credono però nella rimonta: a 6' dal termine, le locali prima riducono lo svantaggio portandosi ad una sola lunghezza, poi operano il sorpasso. Sale in cattedra Glaubitz. C'è il contro-break da parte delle parmense: 32-29. Ma non finisce qui, Parma va addirittura sul +10 (41-31) ed ipoteca la vittoria di frazione. Il gap aumenta, la Pasta Ambra scompare dal parquet. Si va all'intervallo con le emiliane sul 48-34 (+14).
Si riparte dal terzo tempo. Necessaria una scossa tra le fila della Pasta Ambra per riaprire la partita. Scossa che però non arriva. Anzi, Stem Marine viaggia come un treno. Il parziale a favore di Micovic e compagne è impressionante: 10-0. Il punteggio è eloquente: 58-34. Ma con il passare del tempo la situazione peggiora. Parma arriva anche al +34. Taranto è in bambola. Per fortuna giunge la fine del periodo: 77-48.
Le squadre tornano in campo per l'ultima frazione, ma tutto è già deciso. Non c'è storia, e non c'è più partita (ormai da un pezzo). Parma s'impone per 88-60.
La squadra di Scanzani continua a sperare per la conquista di un posto play-off. Quella di Corno deve riflettere sul pesante ko, il terzo consecutivo in trasferta.

I RISULTATI DELLA 13ª GIORNATA DI RITORNO

• Stem Marine Parma - Pasta Ambra Taranto 88-60
• Ribera - Alghero 82-59
• Venezia - Maddaloni 86-67
• Vicenza - Faenza 62-65
• Spezia - Bolzano 71-65
• Comense - Napoli si gioca lunedì 20 marzo alle ore 19
• Schio - Viterbo 76-63
• Priolo - Cavezzo si gioca il 29 marzo alle ore 20.30


LA CLASSIFICA PROVVISORIA

1) Famila Schio 42
2) Germano Zama Faenza 40
3) Acer Priolo 38
4) Phard Napoli e Coconuda Maddaloni 36
5) Pool Comense, Pasta Ambra Taranto, TermoCarispe La Spezia 34
6) Stem Marine Parma, Banco di Sicilia Ribera, Umana Venezia 32
7) Gescom Viterbo 16
8) Acetum Cavezzo 14
9) Terra Sarda Alghero 10
10) Centro S.Palladio Vicenza 8
11) Lenzi Profexional Bolzano 6


IL PROSSIMO TURNO: SI GIOCA IL 2 APRILE

• Pasta Ambra Taranto - Terra Sarda Alghero
• Lenzi Profexional Bolzano - Pool Comense
• Acer Priolo - Banco di Sicilia Ribera
• Gescom Viterbo - Umana Venezia
• Phard Napoli - Centro S. Palladio Vicenza
• Germano Zama Faenza - TermoCarispe La Spezia
• Coconuda Maddaloni - Stem Marine Parma
• Acetum Cavezzo - Famila Schio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS