Cerca

Regata Brindisi-Corfù palcoscenico lungomare

BRINDISI - Anche gli organizzatori della XVIII edizione della Regata Internazionale Brindisi-Corfù sono stati costretti a fare i conti con budget più austeri. Questo però, non scalfisce per niente l’interesse per la manifestazione brindisina; anzi, l’accresce, al punto che continua a ricevere il numero delle adesioni, pertanto, non è assolutamente un azzardo intravedere che l’edizione del 2013 toccherà cifre record
Regata Brindisi-Corfù palcoscenico lungomare
BRINDISI - Anche gli organizzatori della XVIII edizione della Regata Internazionale Brindisi-Corfù sono stati costretti a fare i conti con budget più austeri. Questo però, non scalfisce per niente l’interesse per la manifestazione brindisina; anzi, l’accresce, al punto che continua a ricevere il numero delle adesioni, pertanto, non è assolutamente un azzardo intravedere che l’edizione del 2013 toccherà cifre record. È questo il motivo per il quale gli organizzatori del Circolo della Vela Brindisi, presieduto dal deus ex machina Livio Georgevich, hanno introdotto innovazioni che, se da un lato non impoveriscono il corredo genetico agonistico della regata, dall’altro ne accrescono l’accessibilità da parte di equipaggi e barche meno corsaioli. 

Si partirà fra un mese esatto, alle 13, con il via ai maxi, ai multiscafi e alle barche d’epoca. Dieci minuti dopo, la partenza del resto della flotta. Come sempre, i maxi si giocheranno la vittoria in tempo reale e quella nella classe Orc A, il tempo compensato solitamente è appannaggio delle barche delle classi Orc 1-2 e Orc 3-5. Per gli altri, ci sono la Brindisi-Corfù per due, la Multiscafi, la Holiday Sprint e la Holiday. Oltre alla classifica per gruppi di classi, ci sarà anche la generale. Il percorso è sempre quello: le 104 miglia tra Brindisi e Kassiopi a nord di Kerkyra. La Brindisi-Corfù è valida come prova del Campionato Italiano Offshore 2013. È la manifestazione della città che vanta una grande tradizione velica. 

Sul mare si investe in immagine, oltre che in sport. Pensando a questo, anche la macchina organizzativa di «Brindisi Città europea dello Sport 2014» ha inteso candidare quale evento clou la Regata Internazionale Brindisi-Corfù numero 29, e un evento velico internazionale da disputare nello «Stadio del vento», tra il marina di Bocche di Puglia e il Castello Alfonsino, Forte a Mare. Brindisi ha già ospitato per la vela d’altura un Campionato del Mediterraneo e un Campionato del Mondo Orc, per il match-racing invece due campionati nazionali femminili, una selettiva europea di zona per il campionato mondiale (Nations Cup), un nazionale under 19. 

(La notizia completa sull'edizione della Gazzetta in edicola o scaricabile qui)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400