Cerca

Tennis - Pennetta perde un'altra finale

Dopo la delusione di Bogotà della scorsa settimana, per la brindisina arriva un altro amaro epilogo. Nell'atto finale del torneo Wta «Abierto Mexicano Telcel 2006» (180.000 dollari, terra), disputato ad Acapulco, l'azzurra è stata battuta in tre set (6-1, 4-6, 6-2) dalla tedesca Groenefeld
ROMA - Dopo la delusione di Bogotà della scorsa settimana, per Flavia Pennetta arriva un altro amaro epilogo. Nell'atto finale del torneo Wta «Abierto Mexicano Telcel 2006» (180.000 dollari, terra), disputato nella notte italiana ad Acapulco, l'azzurra è stata battuta in tre set dalla tedesca Anna-Lena Groenefeld, solida giocatrice classe 1985, che in classifica mondiale la segue di appena un paio di posizioni e che, nell'appuntamento messicano, era partita con il pettorale numero 2.
La pugliese, campionessa in carica e prima testa di serie del torneo, cede il primo set raccogliendo appena un game. Pareggiati i conti nel secondo, con il parziale di 64, al set decisivo Flavia subisce il gioco dell'avversaria e raccoglie appena due game, lasciando il «suo» titolo all'avversaria con il punteggio finale di 61 46 62. «La Groenefeld - le parole di Flavia al termine del match - ha iniziato il match in un modo perfetto. E' sempre stata aggressiva, non ha mai commesso errori e la palla arrivava potentissima. Dopo il secondo set pensavo di potercela fare, ma non esistono finali facili. Malgrado la sconfitta, comunque, considero Acapulco il mio miglior torneo della stagione... almeno qui ho vinto un set. A Gold Coast e Bogotà non c'ero riuscita».
Per Flavia Pennetta si trattava della nona finale della carriera nel circuito Wta, la terza di questa prima parte del 2006 dopo Gold Coast (battuta dalla Safarova) e Bogotà (ko con la Dominguez Lino). Per la tedesca, attuale numero 22 del ranking, che con Flavia non aveva mai incrociato la racchetta, si tratta del primo titolo in carriera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400