Cerca

Pallavolo femminile Mondiali rosa in Italia c’è anche Bari in pista

MILANO - Bari, Milano, Modena, Roma, Trieste e Verona saranno le sedi del Mondiale di pallavolo femminile che l'Italia ospiterà dal 23 settembre al 12 ottobre 2014. Le azzurre del ct Marco Mencarelli esordiranno nella Capitale con l'obiettivo di arrivare il più possibile vicino alla finale in programma al Forum di Assago, alle porte del capoluogo lombardo. Sono 24 le nazionali che si contenderanno la coppa in titanio (al vincitore andrà solo una copia, come succedeva con la coppa Rimet) attraverso le tre fasi e le 103 partite del torneo
Pallavolo femminile Mondiali rosa in Italia c’è anche Bari in pista
MILANO - Bari, Milano, Modena, Roma, Trieste e Verona saranno le sedi del Mondiale di pallavolo femminile che l'Italia ospiterà dal 23 settembre al 12 ottobre 2014. Le azzurre del ct Marco Mencarelli esordiranno nella Capitale con l'obiettivo di arrivare il più possibile vicino alla finale in programma al Forum di Assago, alle porte del capoluogo lombardo. 

Sono 24 le nazionali che si contenderanno la coppa in titanio (al vincitore andrà solo una copia, come succedeva con la coppa Rimet) attraverso le tre fasi e le 103 partite del torneo, presentato nella sede milanese di Expo 2015. «Il Mondiale è una tappa importante verso le Olimpiadi - ha spiegato Mencarelli, successore di Massimo Barbolini - Il risultato non è imposto dall’ambiente, lo vogliamo tutti».

«Siamo curiosi di vedere una Nazionale nuova rispetto al passato, Mencarelli avrà tutto il nostro appoggio», ha sorriso il n.1 della Federvolley Carlo Magri, sottolineando che le azzurre «giocheranno la prima fase a Roma in un palazzo molto bello ma costruito per le Olimpiadi del '60» e auspicandosi che «a Milano nel 2014 possa essere disponibile anche Palalido».

È «sicuro» invece che funzionerà il comitato organizzatore, «quasi uguale a quello del Mondiale maschile 2010», e guidato da Carlo Salvatori. «L'obiettivo - ha spiegato Salvatori - è il pareggio di bilancio, le parole d’ordine sono rigore nella spesa, equilibrio, prudenza». È la prima volta che i mondiali rosa si disputano in Italia e seguono i campionati maschili Italia 2010 ed a quelli di beach volley, Roma 2011. La fase finale si svolgerà interamente a Milano. Oltre alla rassegne iridate, negli scorsi anni, in ambito femminile, la Fipav ha organizzato tre edizioni delle finali del World Grand Prix (2003, 2004, e 2006), nel 1985 il campionato Mondiale Juniores, mentre a livello continentale quattro volte i campionati Europei (1971, 1991, 1999 e 2011).

Presente a Milano, alla conferenza stampa di presentazione dei mondiali, anche il vicepresidente nazionale Fipav, il pugliese Giuseppe Manfredi «Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra terra ed in particolare a Bari, una manifestazione importante come i campionati mondiali, certi del calore di una terra che ha dimostrato nelle ultime occasioni la propria vicinanza nei confronti del colore azzurro. Ringrazio il presidente Fipav Carlo Magri e Carlo Salvatori per l’opportunità data a Bari ed alla Puglia che diventeranno vetrine di livello internazionale grazie alle dirette tv trasmesse in tutto il mondo. Un doveroso ringraziamento va al Comune di Bari ed al presidente del Coni regionale Elio Sannicandro per l’impegno profuso al fianco della Fipav».

Bari ospiterà le prime due fasi della manifestazione con le azzurre di Marco Mencarelli impegnate al Palaflorio (in caso di passaggio del turno) nella seconda fase.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400