Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 13:04

Basket, Enel Brindisi «congela» stipendi in attesa del riscatto

BRINDISI - La dirigenza dell’Enel Basket Brindisi ha deciso di «congelare» il 50% degli stipendi dei giocatori. La decisione è maturata dopo la sesta sconfitta consecutiva, con l’ennesima pessima prestazione in casa contro Reggio Emilia. A questo punto della stagione è d’obbligo guardarsi negli occhi, da uomini. È quello che ieri pomeriggio il presidente Marino ha fatto con i giocatori, chiamati a Caserta a dimostrare almeno il loro orgoglio
Basket, Enel Brindisi «congela» stipendi in attesa del riscatto
BRINDISI - La dirigenza dell’Enel Basket Brindisi ha deciso di «congelare» il 50% degli stipendi dei giocatori. La decisione è maturata dopo la sesta sconfitta consecutiva, con l’ennesima pessima prestazione in casa contro Reggio Emilia, ed è stata comunicata ieri pomeriggio alla squadra dal presidente Nando Marino (presente anche coach Bucchi). Marino ha comunicato ai giocatori tutta la delusione della società per il loro comportamento in queste ultime gare, non solo per le sconfitte quanto per il modo in cui sono maturate, con un atteggiamento valutato come eccessivamente blando dallo staff tecnico e da quello dirigenziale. 

A questo punto della stagione è d’obbligo guardarsi negli occhi, da uomini. È quello che ieri pomeriggio il presidente Marino ha fatto con i giocatori. Li ha invitati ad esprimere (se mai vi fosse) il malessere per qualcosa o verso qualcuno. Ribadendo che coach Bucchi non si tocca. Ora la «palla» torna ai giocatori, chiamati a Caserta a dimostrare almeno il loro orgoglio.

f.d.s.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione