Cerca

Calcio/Squalifiche - Serie A: un turno a Camorani e Rullo

I giocatori del Lecce fermati per un turno: non giocheranno la partita di domenica al Via del Mare contro la Reggina, che non avrà Biondini e Tedesco. Una gara al tecnico dell'Inter Mancini dopo le proteste in Inter-Juve. In serie B, fermati Pestrin e Biserni del Cesena: niente Bari il 25 febbraio
MILANO - Sono 18 i giocatori squalificati dal giudice sportivo, Maurizio Laudi, dopo le partite della sesta giornata di ritorno. Fermati, tutti per un turno, Dainelli (Fiorentina, per lui anche un'ammenda di 1.000,00 euro), Camorani e Rullo (Lecce), Codrea e Biava (Palermo), Storari, Sculli e Di Napoli (Messina), Biondini e Tedesco (Reggina), Cambiasso e Samuel (Inter), Cufrè (Roma), Foggia (Ascoli), Langella (Cagliari), Legrottaglie e Tudor (Siena), Zauri (Lazio).
Per quanto riguarda le società ammende a Reggina (7.500,00 euro), Juventus (6.000,00), Inter (4.500,00), Roma (4.000,00), Livorno (3.000,00), Palermo (3.000,00), Treviso (3.000,00), Milan (1.750,00) e Cagliari (1.500,00).
Un turno di squalifica per Roberto Mancini, ammonizione ed ammenda a Roberto Bettega. Queste le decisioni del giudice sportivo, Maurizio Laudi, sull'infuocato dopo-partita di Inter-Juventus di domenica scorsa. Mancini è stato squalificato per una giornata e punito con un'ammenda di 5.000,00 euro perché «dopo il fischio finale, avvicinatosi all'arbitro Paparesta gli gridava più volte parole di protesta - spiega la motivazione del giudice sportivo -; nelle stesse circostanze, all'interno del tunnel degli spogliatoi, rivolgendosi all'arbitro pronunciava ad alta voce un'espressione volgarmente ingiuriosa nei confronti di un dirigente della squadra avversaria, presente anch'egli nel tunnel; sanzione aggravata con l'ammenda nella misura di 2.000,00 euro per la recidiva; infrazioni rilevate dall'arbitro e dal collaboratore dell'Ufficio Indagini».
Ammonizione ed ammenda di 1.000,00 euro per il vicepresidente della Juventus, Roberto Bettega, perchè pur non essendo stato inserito in distinta era presente nel tunnel d'accesso agli spogliatoi subito dopo la gara. Nessun provvedimento, invece, per Dejan Stankovic, che subito dopo la gara aveva chiuso la porta che conduce agli spogliatoi.
Il giudice sportivo Maurizo Laudi, in merito alle partite dell'ottava giornata di ritorno di serie B, ha squalificato tredici giocatori. Tutti per una giornata sono stati fermati: Bonomi (Verona), Lanzara, Brambilla (Mantova), Luisi (Pescara), Pestrin, Biserni (Cesena), Brevi (Torino), Manfredini (Rimini), Minelli, Previtali (Albinoleffe), Olivi (Piacenza), Tabbiani (Cremonese), Zanini (Vicenza). Tra le società ammende a Avellino (4.500 euro), Atalanta (2.500 euro), Rimini (1.750 euro), Catania (1.500 euro) e Mantova (500 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400