Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 17:15

Tennis, Vinci ai quarti al torneo di Miami Sarà n° 13 mondiale

ROMA – Roberta Vinci si è qualificata ai quarti del torneo Wta di tennis di Miami. Negli ottavi l’azzurra ha eliminato in rimonta negli ottavi la francese Alize Cornet 2-6, 6-4, 6-4 in due ore e 13 minuti. Al prossimo turno affronterà Jelena Jankovic, n. 24 mondiale. La serba, ex n. 1 del ranking Wta, ha infatti sconfitto negli ottavi la romena Sorana Cirstea 6-0 6-4. La trentenne pugliese lunedì prossimo sarà almeno numero 13 della classifica mondiale stabilendo il suo nuovo best ranking (nella foto, Vinci a sinistra)
Tennis, Vinci ai quarti al torneo di Miami Sarà n° 13 mondiale
MIAMI (STATI UNITI) – Due azzurre nei quarti al «Sony Ericsson Open», torneo WTA Premier Mandatory in corso a Miami, dotato di un montepremi 4.195.765 dollari. Roberta Vinci, testa di serie numero 15 che si trova nel quarto di tabellone lasciato libero dal ritiro della Azarenka, ha superato in rimonta negli ottavi la francese Alize Cornet, numero 32 del seeding: 2-6 6-4 6-4 in due ore e 13 minuti. Nel terzo e decisivo set la tarantina era sotto 3-0 ed ha annullato la palla dell’1-4 infilando quattro game consecutivi. Sul 4-4 è volata sul 40-0, ha perso quattro punti di fila rischiando di cedere il servizio, ma si è salvata per poi centrare il break decisivo nel game seguente. Domani nei quarti la Vinci attende Jelena Jankovic (n.22). La serba ex numero uno del mondo, che liquida 6-0 6-4 la rumena Sorana Cirstea, conduce 3-2 nei precedenti, ma l’azzurro ha vinto le ultime due sfide: lo scorso anno in finale a Dallas e nel 2013 a Sydney, sempre sul cemento. Intanto, grazie al successo sulla Cornet, la trentenne pugliese lunedì prossimo sarà almeno numero 13 della classifica mondiale stabilendo il suo nuovo best ranking. 

Sara Errani, ottava favorita del tabellone, ha superato Ana Ivanovic, testa di serie numero 12: 1-6 6-4 6-2 il punteggio in favore della romagnola. Dopo un primo set dominato dalla serba ex numero uno del mondo, l’azzurra ha reagito salendo sul 5-0 nel secondo, ha subito la rimonta della rivale, ma ha chiuso 6-4. Poi nella terza e decisiva partita ha preso decisamente il largo: 6-2 dopo un’ora e 43 minuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione