Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 04:10

Carboni: «Ora ce la giochiamo alla pari con tutti»

Non è parso vero al tecnico del Bari vedere finalmente la rosa quasi al completo. Grazie ai nuovi arrivi del mercato di gennaio (Pianu, Fusani e Ganci) e al recupero degli acciaccati (Goretti, Michele Anaclerio e La Vista) i pugliesi hanno colmato alcune evidenti lacune strutturali della squadra
BARI - Non è parso vero al tecnico del Bari, Carboni, dopo settimane di allenamenti con non più di tredici giocatori disponibili, vedere finalmente nello spogliatoio del San Nicola la rosa quasi al completo. Grazie ai nuovi arrivi del mercato di gennaio (Pianu, Fusani e Ganci), ed al recupero degli acciaccati (Goretti, Michele Anaclerio e La Vista) i pugliesi hanno colmato alcune evidenti lacune strutturali della squadra. «Ora ci siamo rafforzati - attacca il toscano - e possiamo giocare alla pari con tutte le nostre avversarie. Ho a disposizione un organico completo, solo a sinistra l'infortunio di Scaglia (il mancino ieri si è sottoposto alla terza operazione al ginocchio sinistro, ndr) ci priva di un tornante dalle qualità eccellenti. Sabato c'è l'Avellino. Dobbiamo vincere e blindare il San Nicola, facendo più punti possibile tra le mura amiche».
Gli irpini sono un avversario in salute (sabato scorso hanno battuto il Modena al termine di una goleada terminata 5-4), ma Santoruvo e compagni hanno forti motivazioni per girare pagina dopo le ultime esibizioni interne non brillanti: «La partita con il Crotone è stata un grave passaggio a vuoto - spiega Carboni -, ho chiesto ai miei ragazzi impegno e determinazione. Non ammetterò più certe ingenuità». Domani potrebbe esordire con la maglia barese la punta Ganci: «Non bisogna creare troppe pressioni sui nuovi - conclude il toscano - ma penso che abbiano già recepito quale sia lo spirito del gruppo».
Con Vantaggiato in condizioni fisiche non perfette, si profila l'inserimento dell'ex piacentino in attacco, per formare il tandem offensivo con Santoruvo. A centrocampo ci saranno Gazzi e Carrus in regia, con Pagano e La Vista sulle fasce. Davanti al portiere Gillet la linea a quattro sarà formata dai due marcatori, Esposito e Pianu, e dai terzini Brioschi e Micolucci. Luigi Anaclerio, Goretti e l'altro neoacquisto, Fusani, saranno le frecce a disposizione dell'allenatore nel corso della gara, per dare maggiore brio e classe alla manovra barese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione