Cerca

Il Lecce ha vinto a Firenze soltanto nel 2001-2002

Dodici i precedenti ufficiali: quella volta finì 1-2. I viola vanno a segno in casa da 14 partite, i giallorossi senza segnature da 421': l'ultima rete risale al 29' di Chievo-Lecce 3-1 dell'8 gennaio scorso, gol di Delvecchio, che festeggerà la gara n.200 da professionista
ROMA - Nei 12 precedenti ufficiali a Firenze tra squadra viola e Lecce il bilancio vede 1 sola vittoria pugliese (2-1 nella serie A 2001/02). La Fiorentina segna in casa da 14 incontri ufficiali, in cui ha realizzato 34 reti. Ultimo stop il 15 maggio scorso, Fiorentina-Atalanta 0-0, in campionato. Fiorentina ancora senza espulsioni dopo 22 giornate disputate. Come i viola, anche il Milan. L'ultima espulsione in gare di campionato ai danni dei gigliati è datata 20 aprile scorso, la subì Maggio in Fiorentina-Messina 1-1. La squadra di Prandelli è anche quella della serie A 2005/06 che vanta il maggior saldo positivo tra espulsioni a favore e contro: +6. Sono stati infatti finora sei i cartellini rossi comminati a vantaggio della formazione viola.
Lecce senza gol da 421': l'ultima rete risale al 29' di Chievo-Lecce 3-1 dell'8 gennaio scorso, gol di Delvecchio. Da allora si sommano i restanti 61' di quel match e le intere contro Sampdoria, Livorno, Ascoli ed Inter. Il Lecce è una delle due formazioni della serie A in corso ad essere andato in gol con meno giocatori, soltanto 6. Alla pari dei giallorossi salentini, l'Empoli. I 6 calciatori giallorossi finora andati in gol sono stati Cozzolino, Delvecchio, Konan, Ledesma, Pinardi, Vucinic.
Gara n.200 da professionista per Gennaro Delvecchio, che ha vestito finora le casacche di Giulianova, Castrovillari, Catania, Catanzaro, Sambenedettese, Perugia, Sampdoria e Lecce. Del Vecchio somma finora 15 gare di serie A, 60 di B, 31 di C-1, 77 di C-2, 2 di coppa Italia, 14 in altri tornei con esordio assoluto datato 6 settembre 1998, Giulianova-Juve Stabia 0-0, in serie C-1.

Ci sono da risolvere molti dubbi nella formazione del Lecce. Il primo dubbio si riferisce alla difesa, dove sono in ballottaggio come marcatore centrale il più esperto Pecorari ed il giovane Camisa; gli altri difensori saranno Diamoutene, esterno destro, Stovini, secondo marcatore e Rullo esterno sinistro. L'altro riguarda il centrocampo, dove c'è da sostituire lo squalificato Ledesma. I due tecnici leccesi Paleari e Rizzo sembrano orientati ad affidare al giovane Giorgino il ruolo ricoperto in passato dall'ex capitano giallorosso, lasciando inalterati gli altri due posti con Cassetti a destra e Del Vecchio a sinistra.
Due dubbi anche in attacco: all'ala destra potrebbero giocare Babù o Konan e sulla fascia sinistra ci potrebbe essere, dopo una lunga assenza, il ritorno di Pinardi. In ballottaggio, però, c'è anche il cileno Valdes, un ex viola che ci terrebbe a giocare e magari anche a segnare.
Attaccante centrale sarà ancora una volta il montenegrino Vucinic. Sono state queste le indicazioni emerse nell'ultimo allenamento che il Lecce, schierato con un prudente 4-3-2-1, ha svolto questa mattina al via del mare prima della partenza nel pomeriggio per il ritiro di Coverciano. Nella lista dei convocati figura anche l'ultimo acquisto, il venezuelano Cichero che, però, non giocherà e non andrà neppure in panchina. L'altro neo acquisto, il tunisino Saidi, si trova in Olanda per sbrigare alcune pratiche relative al suo trasferimento a Lecce.
Probabile formazione (4-3-2-1): Benussi; Pecorari, Diamoutene, Stovini, Rullo; Cassetti, Giorgino, Delvecchio; Babù, Pinardi; Vucinic.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400