Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 06:29

Basket, blitz di Sassari a Brindisi: sardi primi

BRINDISI – Brindisi era la bestia nera, il PalaPentassuglia non era mai stato espugnato dal Banco di Sardegna Sassari che, in un finale di partita all’ultimo canestro, sfata il tabù e porta a casa la vittoria con un avversario piuttosto agguerrito. Due punti bastano ai sardi per restare in vetta alla classifica. Per l’Enel basket, dopo aver ceduto anche la scorsa domenica a Venezia, la strada per conquistare un posticino nei play off ora si fa tutta in salita.
Basket, blitz di Sassari a Brindisi: sardi primi
BRINDISI – Brindisi era la bestia nera, il PalaPentassuglia non era mai stato espugnato dal Banco di Sardegna Sassari che, in un finale di partita all’ultimo canestro, sfata il tabù e porta a casa la vittoria con un avversario piuttosto agguerrito. Due punti bastano ai sardi per restare in vetta alla classifica. Per l’Enel basket, dopo aver ceduto anche la scorsa domenica a Venezia, la strada per conquistare un posticino nei play off ora si fa tutta in salita. 

L'obiettivo dei pugliesi, ufficialmente, è la salvezza e lì sebbene non ci sia ancora il conforto della matematica, l'ipoteca sembra ormai essere inamovibile. Al PalaPentassuglia, questa sera, una gara dalle due facce. I primi due quarti sono dominati dalla squadra di casa che galoppa, fino al +14 che anima il palazzetto, come al solito gremito e rumoroso. Gli equilibri mutano dal terzo quarto in poi, con un parziale di 8 a 2 della Dinamo, fino al sorpasso, al 32', con Ignerski che porta i suoi 74 – 75. 

A cinque minuti dalla sirena Sassari è avanti di due, 81 a 79. Nel finale a nulla serve la scelta di Brindisi di fare fallo sistematico. Il Banco la spunta, nonostante l'assenza di due pedine fondamentali (Easley e Thornton che era in panchina): per la Stella del Sud, tuttavia, l’obiettivo play off non è ancora un’impresa impossibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione