Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:37

Calcio/Serie B - Il Bari segna e resiste anche in dieci

Primo successo esterno dei biancorossi nel campionato di serie B. La vittoria arriva in trasferta contro il Catania (campo neutro di Reggio Calabria). La rete decisiva segnata in apertura di ripresa grazie a Luigi Anaclerio. Espulso Rajcic a venti minuti dalla fine. Infruttuoso l'assedio siciliano
CATANIA-BARI 0-1 (primo tempo 0-0)

Catania (4-3-3): Pantanelli, Silvestri, Sottil, Bianco, Marchese (28' st Russo), Caserta, Anastasi (12' st Lucenti), Baiocco, De Zerbi, Del Core (12' st Dall' Acqua), Mascara. (3 Sabato, 5 Cesar, 16 Polito, 25 Brevi). All.: Marino.
Bari (4-3-2-1): Gillet, Brioschi, Esposito, Pianu, Micolucci, Carrus (23' st Candrina), Gazzi, Rajcic, Pagano (40' st Romanelli), Anaclerio (28' st Goretti), Santoruvo. (2 Belmonte, 22 Spadavecchia, 27 Maah, 32 Piccinini). All.: Carboni.
Arbitro: Dattilo di Locri.
Rete: 2' st Anaclerio.
Angoli: 9-6 per il Catania.
Recupero: 2' e 5'.
Espulsi: nel st al 26' Rajcic ed al 42' Sottil, entrambi per gioco falloso.
Ammoniti: Gazzi, Carrus, Brioschi, Santoruvo e Goretti per gioco falloso, Baiocco per proteste e Silvestri per simulazione.
Spettatori: 10.780.

REGGIO CALABRIA - Prima vittoria esterna stagionale del Bari, cui porta bene il neutro di Reggio Calabria contro il Catania. La formazione pugliese ha segnato all'inizio della ripresa, difendendo poi strenuamente il risultato. Il primo tempo, ma anche buona parte della ripresa, hanno fatto registrare una supremazia del Catania, che ha avuto però il demerito di non riuscire a finalizzare le tantissime occasioni di gioco imbastite.
La partenza del Catania è stata abbastanza determinata, ma dopo i primi minuti, la sua azione, pur se fluida, si è persa il più delle volte nei meandri del filtro di centrocampo del Bari. La squadra pugliese ha scelto sostanzialmente di giocare di rimessa, riuscendo, in alcune occasioni, a rendersi pericoloso davanti la porta del Catania. Come al 27', quando su calcio d'angolo battuto da Anaclerio, Rajcic, ben piazzato in area, ha indirizza a rete, ma Pantanelli, con i piedi immobili sulla linea di porta, ha bloccato con sicurezza. L'occasione più ghiotta per segnare il Catania l'ha avuta al 46' quando, su un rimpallo della difesa barese, De Zerbi ha provato il tiro di precisione con un bolide che ha sfiorato l'incrocio dei pali.
Il castigo per la squadra etnea per l'occasione sciupata è arrivato subito dopo: Anaclerio ha raccolto un cross di Pagano ed ha calciato di precisione, insaccando nell'angolo più lontano. La reazione del Catania è stata rabbiosa. A farne le spese sono stati i nervi dei giocatori, con l'espulsione prima del barese Rajcic e, poco prima della fine, del catanese Sottil.
La formazione di Marino ha costretto i pugliesi nella loro metà campo. Il Bari ha però dimostrato di sapersi difendere, fallendo alcune occasioni createsi su azioni di contropiede. Il Catania può recriminare anche su un gol di De Zerbi annullato al 36' dall'arbitro Dattilo dopo la segnalazione di un fallo di mano dello stesso attaccante da parte del guardalinee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione