Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 10:45

Gillet in Procura Figc per interrogatorio Legale: andata bene

ROMA – Poco meno di due ore di confronto dinanzi agli inquirenti federali per chiarire la propria posizione in merito alla vicenda del Calcioscommesse che coinvolge il Bari della stagione 2007/2008 e 2008/2009: è durata tanto l’audizione del portiere del Torino Jean Francois Gillet, convocato oggi in Procura Figc per rispondere delle presunte combine di di Treviso-Bari (0-1) del 10 maggio 2008 e Salernitana-Bari (3-2) del 23 maggio 2009, risalenti alle stagioni in cui l’estremo difensore belga militava con i pugliesi
Gillet in Procura Figc per interrogatorio Legale: andata bene
ROMA – Poco meno di due ore di confronto dinanzi agli inquirenti federali per chiarire la propria posizione in merito alla vicenda del Calcioscommesse che coinvolge il Bari della stagione 2007/2008 e 2008/2009: è durata tanto l’audizione del portiere del Torino Jean Francois Gillet, convocato oggi in Procura Figc per rispondere delle presunte combine di di Treviso-Bari (0-1) del 10 maggio 2008 e Salernitana-Bari (3-2) del 23 maggio 2009, risalenti alle stagioni in cui l’estremo difensore belga militava con i pugliesi. “E' andata benissimo” si è limitato a dichiarare l'avvocato dell’ex Bari, Marco D’Alesio, all’uscita dagli uffici di via Campania assieme al giocatore e al segretario generale del Torino, Pantaleo Longo.

All’uscita dalla Procura Figc, il portiere Jean Francois Gillet è apparso provato dall’audizione dinanzi agli 007 federali. Contro di lui ci sono le accuse di alcuni suoi ex compagni, come Marco Esposito che ieri ha confermato negli uffici federali di via Campania quanto già detto agli inquirenti pugliesi. “Fu uno di quelli che disse 'no, io non ho preso i soldi, però penso proprio che li ha presi”, aveva detto Esposito in Procura a Bari riferendosi al comportamento del portiere in merito alla partita con il Treviso, mentre sul match con la Salernitana era stato più deciso: “che li ha presi è sicuro”, senza però indicare chi pagò l’estremo difensore oggi in maglia granata. 

Nel pomeriggio, Gillet avrebbe confermato quanto detto ai pm di Bari quando sulla partita con i campani si era limitato ad ammettere che prima del match “c'era un clima particolare in quanto noi eravamo già promossi e le tifoserie gemellate. Ci dicemmo, noi calciatori, di giocarci la partita senza esagerare”. Ma avrebbe fornito anche qualche elemento in più sul post partita di Salerno, escludendo comunque di aver partecipato alla combine. Il belga potrebbe incappare in un deferimento per omessa denuncia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione