Cerca

Calcio - Cassano rinuncia al giorno libero. Arrestato il cugino

Dopo la gara del Real Madrid contro il Cadice, domenica ha continuato la preparazione. Si scatenano le previsioni circa le chance di vederlo titolare mercoledì prossimo in Coppa del Re. Guai in famiglia: Saverio Bottalico, di 31 anni, è accusato di aver preso parte a un traffico di sostanze stupefacenti
MADRID - Antonio Cassano rinuncia al riposo concesso alla squadra dopo la gara di sabato contro il Cadice per continuare ad allenarsi. Secondo la stampa spagnola l'ex romanista ieri era alla Città Sportiva di Valdebebas per continuare la preparazione individuale e si scatenano le previsioni circa le chance di vederlo titolare mercoledì prossimo in Coppa del Re.
Il quotidiano As accredita la necessità di un turn over Real Madrid e «l'inclusione di Cassano potrebbe lasciare in panchina Zidane». Più cauto Marca, secondo cui è sicuro che il barese giocherà contro il Betis (proprio nella gara di andata ci fu l'esordio con goal), «ma entrando come riserva».
Il problema è ancora la forma fisica. Ieri sera infatti, ospite di Telemadrid, l'allenatore Lopez Caro ha detto che il calciatore «deve ancora migliorare moltissimo per raggiungere il rendimento che tutti speriamo». Comunque sembra che Cassano non lo voglia deludere visto che invece di andarsene a spasso per Madrid di domenica, nel suo primo giorno libero da giocatore del Real, se ne è andato in palestra.

Intanto, però, guai in famiglia. C'è anche il cugino del calciatore barese Antonio Cassano, neoacquisto del Real Madrid, fra le 182 persone arrestate oggi nell'operazione della Dda di Bari che ha smantellato il clan mafioso degli Strisciuglio. E' Saverio Bottalico, barese, di 31 anni, accusato di aver preso parte al traffico di sostanze stupefacenti gestito, secondo l'accusa, dagli Strisciuglio. Bottalico - a quanto è stato reso noto - era tornato a Bari tre-quattro giorni fa da Madrid, dove si recato per aiutare il cugino nel trasloco da Roma alla capitale spagnola. A quanto si è appreso dai carabinieri, era in procinto di ripartire alla volta di Madrid, sempre per questioni connesse col trasferimento in Spagna del calciatore barese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400