Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 04:12

Calcio/Serie A - Lecce-Livorno senza reti

Ma ci sono due rigori sbagliati (di Lucarelli nel primo tempo e di Vucinic nella ripresa), un'espulsione (di Ledesma a pochi minuti dalla fine), contestazioni e uno striscione pro Zeman. Incidenti senza feriti prima della gara
• I risultati della 20ª giornata • La classifica • I cannonieri • Il prossimo turno
Lecce LivornoLecce-Livorno 0-0
LECCE (4-3-3): Benussi 6.5, Polenghi 6 (39' st Cozzolino sv), Diamoutene 5.5, Stovini 6, Rullo 6, Cassetti 6, Ledesma 6, Del Vecchio 6.5, Konan 6.5 (44' pt Saudati 5.5), Vucinic 5.5, Pinardi 5.5 (30' pt Valdes 5.5). (29 Petrachi, 6 Angelo, 4 Pecorari, 23 Marianini). All. Baldini 6.
LIVORNO (3-5-2): Amelia 6.5, Grandoni 6, Vargas 6, Galante 5.5, Balleri 5.5 (38' st Pfertzel sv), Ruotolo 6.5, Passoni 6 (16' st Prates 6), De Ascentis 6.5, Coco 5.5, Lucarelli 5.5, Bakayoko 5.5 (1' st Palladino 6). (19 Acerbis, 2 Fanucci, 24 Colucci, 21 Paulinho). All. Donadoni 6.
Arbitro: Rodomonti di Roma 6.
Angoli: 6-3 per il Lecce. Recupero: 2' e 3'. Ammoniti: Diamoutene, Valdes, Grandoni e Cassetti per gioco falloso, Ruotolo per comportamento non regolamentare.
Espulso: st 42' Ledesma per doppia ammonizione.
Spettatori: 10.216, di cui oltre un centinaio di tifosi del Livorno, per un incasso di 91.587,37 euro.


Incidenti si sono verificati all'esterno delle stadio di Lecce prima dell'inizio della partita con il Livorno. Alcune decine di tifosi leccesi hanno raggiunto l'area di accesso al settore "Distinti est" riservato ai tifosi ospiti mentre gli occupanti di due pullman e quattro pulmini provenienti da Livorno stavano per accedere allo stadio di Via del Mare. C'è stato un contatto fra le due tifoserie subito interrotto dall'intervento di polizia e carabinieri che avevano predisposto un apposito servizio e che hanno diviso e allontanando i tifosi riportando la calma. Le forze dell'ordine hanno compiuto alcune cariche. L'episodio non ha provocato feriti.
Sciopero del tifo allo stadio di Lecce all'inizio della gara. Niente cori da parte della tifoseria salentina e in particolare degli ultras della curva Nord, e niente striscioni, che peraltro erano stati già tolti per protesta dagli spalti domenica scorsa sul finire della gara persa per 3-0 contro la Sampdoria. Dalla curva è partito anche qualche fischio di contestazione nei confronti dei giocatori leccesi durante il riscaldamento prepartita (il Lecce è attualmente ultimo in classifica con 12 punti insieme al Treviso).
A un certo punto è comparso in curva Sud un grande striscione simile ad un manifesto funebre. Sullo striscione, accompagnato da uno più piccolo con la scritta "Lutto", è riportato testualmente: «Domenica 29 maggio 2005 ore 16,48 Lecce-Parma 3-3 - E' morto il calcio spettacolo a Lecce - Ne danno il triste annuncio i tifosi tutti - Il presente vale come ringraziamento». Il 29 maggio 2005 si disputò l'ultima gara del Lecce con alla guida il tecnico boemo Zdenek Zeman

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione