Cerca

Cassano, una transenna di troppo. Ma contro il Betis giocherà

Il tecnico del Real Madrid lo carica, anche se afferma che non è ancora al passo con i compagni sul piano agonistico. Un giornale spagnolo lo becca: per superare una transenna, il barese si siede anziché saltare come gli altri. Ma in Coppa del Re dovrebbe esserci, almeno per qualche minuto
MADRID - «Cassano sta migliorando moltissimo, basta vedere come si allena. Ha recuperato dal punto di vista atletico; l'unica differenza col resto della squadra è sul piano agonistico». Per l'allenatore del Real Madrid Juan Ramon Lopez Caro non ci sono dubbi: l'ex fuoriclasse giallorosso è pronto fisicamente a scendere in campo con i galacticos. Grazie alle doppie sessioni di allenamento, la mattina e il pomeriggio, ha recuperato potenza fisica, come aveva già dimostrato nella partitella giocata fra riserve contro il Siviglia al Bernabeu, in cui segnò cinque gol. Ma, sottolinea Lopez Caro, ancora gli manca la tensione agonistica, «la voglia di ammazzarsi per dare il massimo, per far felici i tifosi», che la squadra delle merengues sembra aver finalmente ritrovato nell'ultima settimana.
Nell'incontro con la stampa a fine allenamento mattutino, nella Ciudad deportiva del Real Madrid, il tecnico conferma di aver inserito nuovamente l'attaccante italiano nella lista dei convocati, questa volta per la partita di andata dei quarti di finale contro il Betis in Coppa del Re, che si gioca domani a Siviglia. Rimasto in panchina durante l'incontro di Liga di domenica contro il Siviglia che ha visto le merengues resuscitare anche grazie alla prima tripletta di Zidane - ora avrà una nuova possibilità di debuttare.
I bene informati dicono che ha ricevuto dall'allenatore la garanzia che scenderà in campo, seppure per una manciata di minuti, nel secondo tempo contro il Betis. La sua forma fisica è tuttavia ancora oggetto di polemiche da parte della tifoseria madridista. E se per As «l'italiano ha completato il suo programma», raggiungendo «uno standard fisico accettabile», per Marca «Cassano ancora lascia a desiderare». Tutti ricordano che ancora pesa 82 chili, quattro al di sopra dei 78 auspicati dai medici del club bianco. «Il sovrappeso è ancora evidente a ogni allenamento - avverte il commentatore sportivo Alfredo Matilla. Quello che è certo è che l'agilità e la flessibilità mostrate dall'italiano sembrano più quelle di un giocatore all'inizio della stagione che di un fuoriclasse ingaggiato due settimane fa per 5,5 milioni di euro».
Tra l'altro, Robinho salta, Cassano scavalca a fatica. Il quotidiano spagnolo As ha pubblicato le foto che testimoniano la scarsa condizione fisica del barese. L'attaccante italiano ha superato con estrema difficoltà il test della transenna. Alla fine dell'allenamento di ieri, i giocatori si sono diretti verso lo spogliatoio. Per lasciare il campo era necessario oltrepassare una transenna. Robinho lo ha fatto con un gran balzo. Cicinho è stato più prudente e, prima di saltare, ha appoggiato le mani sulla sbarra.
Poco dopo è stato il turno di Cassano: come dimostrano le immagini, l'ex romanista si è seduto sulla transenna prima di portare le gambe al di là dell'ostacolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400