Cerca

Odissea per squadra di basket in carrozzina in scali Roma e Palermo

BARI – Si è trasformata in un “disastro”, una volta negli aeroporti di Roma Fiumicino e Palermo, la trasferta degli atleti dell’associazione sportiva per disabili HBARI2003 che nello scorso fine settimana hanno disputato due gare del Campionato Italiano di Basket in Carrozzina, a Palermo e Trapani. Lo denuncia la squadra in un comunicato diffuso oggi
Odissea per squadra di basket in carrozzina in scali Roma e Palermo
BARI – Si è trasformata in un “disastro”, una volta negli aeroporti di Roma Fiumicino e Palermo, la trasferta degli atleti dell’associazione sportiva per disabili HBARI2003 che nello scorso fine settimana hanno disputato due gare del Campionato Italiano di Basket in Carrozzina, a Palermo e Trapani. Lo denuncia la squadra in un comunicato diffuso oggi. 

“La trasferta, iniziata sotto i migliori auspici presso l'Aeroporto di Bari, dove è fornito, agli atleti disabili della squadra, un servizio di assistenza particolarmente efficace e confortevole per competenza, rapidità, efficienza e cortesia da parte di un personale particolarmente sensibile e preparato, si è trasformata – è detto nel comunicato – in un disastro una volta giunti all’aeroporto di Roma Fiumicino e Palermo, scali caratterizzati da lunghe attese e servizi piuttosto approssimativi”. A Roma – si rende noto – “un’interminabile attesa per l’imbarco, dovuta, a dire degli addetti, a protocolli di sicurezza, ma in realtà per motivi legati ad un servizio di assistenza approssimativo ed inefficace”. “Il colmo - denunciano gli atleti – lo si è raggiunto con i voli di ritorno. Pessimo il servizio di imbarco presso gli aeroporti di Palermo e Roma”. A Palermo, tra l’altro, “per la confusione creatasi nello stivare le attrezzature sportive e non, sono stati smarriti alcuni colli di bagaglio contenenti le ruote delle carrozzine da gara”. Un inconveniente questo, che non consentirà agli atleti di HBari 2003 di allenarsi in settimana. 

“Un grazie sentito e caloroso da parte di tutta l’HBari2003, - si conclude nel comunicato – va al servizio di assistenza degli Aeroporti di Bari che, come sempre, muovendosi con grande sensibilità e competenza ci ha consentito di sentirci e nostro agio e in fondo in fondo anche coccolati”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400