Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:23

Cassano dalla Roma al Real Madrid

Calcio - Il fuoriclasse barese ceduto agli spagnoli per 5 milioni di euro. Domani sarà già a Madrid per le visite mediche. Spalletti vuole Vucinic del Lecce
Antonio Cassano Antonio Cassano sarà domani a Madrid per le consuete visite mediche e per firmare il contratto che lo legherà al Real Madrid. Lo annuncia la radio spagnola
«Cadena Ser».
Il fuoriclasse barese è quindi ormai un giocatore del Real Madrid. Già stamattina i quotidiani spagnoli sostenevano che l'affare era in dirittura d'arrivo e che le parti si sarebbero incontrate per ratificare l'accordo trovato nelle scorse settimane. Nel pomeriggio poi, a Trigoria, era stato visto Ernesto Bronzetti, consulente di mercato per il Real e a questo punto ci sono pochi dubbi sull'esito positivo della trattativa.
La Roma incasserà cinque milioni di euro, ma per Spalletti è ora emergenza attacco. Con Nonda infortunato e Montella ancora non pienamente ristabilito, il tecnico giallorosso si trova con il solo Totti in avanti. Col mercato bloccato, è probabile che in giallorosso arrivi qualcuno in prestito e il nome che circola con più insistenza è quello di Di Michele, che lascerebbe volentieri l'Udinese per ritrovare Spalletti.
In Friuli andrebbe, sin da questo mese, Aquilani, il cui arrivo renderebbe meno pesante l'assenza dell'infortunato Muntari.
A giugno, poi, la Roma punterebbe forte su Vucinic del Lecce, individuato dalla società giallorossa come l'erede ideale del barese. Inter e Juve, accreditate come «rivali» del Real nella corsa a Cassano, restano così a mani vuote e con molta probabilità resteranno a guardare in questa fase invernale del mercato.
I nerazzurri, che hanno rinunciato a Evra del Monaco, ormai sulla strada di Manchester, potrebbero tentare l'assalto a Cesar, il cui eventuale sostituto è già stato individuato dalla Lazio in Marchionni. Per quanto riguarda invece i bianconeri l'unico affare in piedi sembrava quello con il Palermo per lo scambio Blasi-Barone ma il centrocampista juventino non ha intenzione di muoversi da Torino. I rosanero vorrebbero consolarsi con Esposito, per il quale sono disposti a dare al Cagliari 4 milioni più Brienza, ma il ds rossoblu Salerno ha smentito la trattativa, dicendo che fino ad ora l'unica squadra a essersi interessata concretamente all'attaccante è la Fiorentina.

Al di là di queste voci, la giornata di oggi è servita solo ad ufficializzare trattative che erano nell'aria da giorni. A tenere banco è stato soprattutto il mercato dei portieri con Chimenti in prestito al Cagliari, Guardalben che è finito a Parma e Lupatelli che ha fatto il percorso inverso, arrivando a Palermo. La Sampdoria saluta Borriello e Zauli. Il primo, di proprietà del Milan, è finito in prestito al Treviso, il secondo invece è ritornato a titolo definitivo al Bologna. Il Messina, che spera ancora di ingaggiare Fava, ha intanto ceduto al Genoa Fusco e Iliev e nelle prossime ore potrebbe salutare anche Zampagna, destinazione Atalanta.

In serie B il Torino piazza due colpi, prelevando Vryzas dalla Fiorentina e Ferrarese dal Cagliari, mentre il Modena si è assicurato dal Treviso il prestito di Chiappara. Ufficiale la cessione, sempre a titolo temporaneo, dell'attaccante Nello Russo all'Albinoleffe da parte del Crotone. Capitolo estero. L'attaccante cileno Pinilla, a metà tra Inter e Sporting Lisbona, giocherà fino a fine stagione con gli spagnoli del Racing Santander mentre il centrocampista francese dell'Arsenal Robert Pires, in scadenza di contratto, ha annunciato di voler valutare le eventuali offerte che gli arriveranno per la prossima stagione. In estate il giocatore era stato molto vicino a raggiungere Vieira alla Juventus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione