Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 16:01

Calciomercato di gennaio - Forse il barese Cassano dalla Roma al Real Madrid

Ed il presidente del Torino, Cairo, tenterà di rilevare l'argentino Ledesma dal Lecce
Antonio Cassano ROMA - Pochi giorni ancora, e poi ricomincia il mercato. Saranno di nuovo loro, presidenti, dirigenti e procuratori, a monopolizzare l'attenzione fino al termine della "finestra" di gennaio. Ecco allora che ricomincerà il tormentone-Cassano, con il Real Madrid pronto ad entrare in scena tramite Ernesto Bronzetti, l'emissario di fiducia del presidente Perez. Passate le feste nella sua casa di Terni, Bronzetti riprenderà i contatti con la Roma per cercare di concludere la trattativa per il numero 18 dei giallorossi. Il Real ha già l'accordo con il giocatore, ora però non vorrebbe spendere più di 3 milioni di euro per il cartellino, visto che tra sei mesi potrebbe prenderlo gratis. Di fatto in Spagna i media danno già il giocatore con la maglia delle merengues.
L'Inter fa sapere di non volerci entrare, Moratti si limiterà a prendere il nigeriano Obinna dal Chievo e convincerà il responsabile di mercato Marco Branca a rimanere a Milano: a tentarlo era stato proprio il Real Madrid.
Dalla Spagna arriva anche la notizia che Joaquin non si muove dal Betis Siviglia fino a luglio, mentre il Barcellona avrebbe rinunciato a prendere Thierry Henry: con l'esplosione del giovanissimo Messi, il francese non avrebbe più il posto assicurato e tenerlo in panchina potrebbe creare problemi di spogliatoio. In ogni caso, il vicepresidente "blaugrana" Ferran Soriano fa sapere che il club potrà spendere 30 milioni di euro sul prossimo mercato di giugno e che nella prossima stagione la squadra avrà per la prima volta una scritta dello sponsor sulla maglia: la decisione è ormai presa.
Dal Brasile si dà per probabile il rientro del giovane talento Diego, che lascerebbe il Porto per andare al Flamengo, mentre il ricco sponsor Unimed ha rinnovato con il Fluminense imponendo come clausola del contratto il ritorno in maglia tricolore del 39enne Romario, capocannoniere quest'anno del campionato nazionale con la maglia del Vasco.
Segnalato un colloquio a San Paolo, in margine al matrimonio di Kakà, tra emissari del Milan e dirigenti del club neo-campione del mondo per il difensore Lugano, che sta lottando con l'argentino Tevez per il Pallone d'Oro del Sudamerica. Il suo arrivo al Milan sarebbe diventato probabile, mentre i dirigenti rossoneri hanno invece scartato un altro brasiliano, quell'Alex che gioca nel Psv Eindhoven. Al suo posto cercheranno di prendere, ma solo a luglio, il romano Chivu dalla Roma. Sempre dal Brasile, arrivano segnali pro-Ronaldo da parte di Adriano, e la notizia che Ricardinho, centrocampista del Santos e della nazionale, ha avuto un'offerta di 12 milioni di dollari per 3 anni da due club, uno saudita e l'altro del Qatar.
In Italia tiene banco l'Atalanta, che dopo aver preso Zampagna dal Messina vuole un altro attaccante.
È scatenato anche il Torino, perché il presidente Cairo non bada a spese: vuole assolutamente la serie A. Così riporterà in maglia granata l'attaccante Marazzina, e tenterà di prendere l'argentino Ledesma dal Lecce. Chiesta anche la quotazione di Terlizzi al Palermo.
La Fiorentina è stata "gelata" dall'annuncio del Manchester United, che ha preso Vidic dallo Spartak Mosca, club che ora vuole fare una ricca offerta al Cagliari per Langella. La Lazio potrebbe prendere Di Michele, offrendo Baronio all'Udinese, ma Lotito rischia di perdere il 15enne Fernando Forestieri, piccolo fenomeno del Boca Juniors, di origini italiane, che si allena da tempo a Formello. Sul ragazzo è infatti piombato Preziosi, che vuole assolutamente portarlo, da subito, al Genoa. I liguri vorrebbero prendere anche Fava, cedendo in cambio all'udinese la loro metà di Behrami.
L'Avellino vuole fare almeno tre colpi, e cerca Mamede, Dionigi e Vicari, mentre alla Sampdoria il tecnico Novellino ha chiesto di provare a prendere Ambrosini in prestito dal Milan. Lascerà il club blucerchiato Borriello, che andrà a Treviso. Il Vicenza vuole riprendersi Margiotta, attualmente in prestito al Treviso, mentre il Palermo ha di nuovo chiesto Mirante alla Juve: bisogna però trovare un altro portiere da girare al Siena. La Juventus sta anche stringendo i tempi per prendere Gallas dal Chelsea e ha detto no all'ennesima richiesta del Liverpool per Zebina: il francese, secondo Moggi, vale almeno 5 milioni di euro, cifra che i dirigenti della squadra campione d'Europa non sono disposti a spendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione