Cerca

«Real Irsina ben oltre le previsioni»

di Vincenzo De Lillo
IRSINA - Il Real Irsina chiude il girone di andata in quarta posizione in classifica, dopo essere stato al secondo posto nella penultima settimana. Quale il bilancio che si può fare della prima parte del campionato? Lo facciamo con il capitano della squadra, il portiere Vito Lolaico. «Ritengo che si possa parlare di un bilancio positivo - dice il nostro -. In questo momento siamo al di sopra dei livelli aspettati ad inizio di campionato. Non ci aspettavamo di poter andare così bene, perché c’è stato qualche problema iniziale. Tanto per cominciare, abbiamo iniziato tardi a prepararci. Dopo le prime quattro partite, ci eravamo quasi rassegnati a fare un campionato di bassissima classifica»
«Real Irsina ben oltre le previsioni»
di Vincenzo De Lillo 

IRSINA - Il Real Irsina chiude il girone di andata in quarta posizione in classifica, dopo essere stato al secondo posto nella penultima settimana. Quale il bilancio che si può fare della prima parte del campionato? Lo facciamo con il capitano della squadra, il portiere Vito Lolaico. «Ritengo che si possa parlare di un bilancio positivo - dice il nostro -. In questo momento siamo al di sopra dei livelli aspettati ad inizio di campionato. Non ci aspettavamo di poter andare così bene, perché c’è stato qualche problema iniziale. Tanto per cominciare, abbiamo iniziato tardi a prepararci. Dopo le prime quattro partite, ci eravamo quasi rassegnati a fare un campionato di bassissima classifica». Il Real ha avviato il campionato con un primo allenatore. Le cose non andavano molto bene. Dopo alcune settimane è tornato Giacomo Rizzi alla guida della squadra. «Con il passare del tempo – riprende Lolaico – si è formato un bel gruppo. Con il rientro di Rizzi abbiamo ritrovato entusiasmo; quell’entusiasmo che all’inizio mancava. Ci siamo ripresi alla grande”. Il morale nello spogliatoio a che livello è? «È altissimo. Partecipiamo allegramente agli allenamenti. Mai vista una cosa così negli anni passati. Penso che quello attuale sia il miglior gruppo che si sia mai formato: si lavora, si scherza, ci si diverte». Negli ultimissimi tempi è capitato che a una gara eccellente abbia fatto seguito un’altra à da dimenticare. Quale potrebbe essere il motivo? «Mentalmente, non siamo ancora abituati all’alta classifica. Questo, a volte, non ci fa essere costanti nel rendimento». Guardando oggi la classifica, a quale obiettivo finale si può pensare? «Secondo me, possiamo aspirare ad una delle prime due posizioni in classifica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400