Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 21:33

Martina si rafforza con Petrilli

di Pasquale D'Arcangelo
MARTINA - L’intesa con Nicola Petrilli è stata raggiunta. Ma bisognerà aspettare il 2 gennaio per la firma del trasferimento con la Vigor Lametia dal quale il Martina vuole anche l’attaccante barese Rana, rimandato a casa per aver chiesto un prolungamento del contratto di un anno, sul quale il presidente Muschio non si è detto disponibile. Il tandem della squadra calabrese, sul quale aveva puntato Di Meo per dare manforte a Gambino nella prima linea martinese, da rafforzare assieme al settore sinistro e al gruppo degli under, potrebbe sciogliersi. Soprattutto se il vicepresidente Favia riuscirà a concretizzare la trattativa per il ritorno di Picci dal Brescia, a condizioni possibili per il budget del Martina
Martina si rafforza con Petrilli
di Pasquale D'Arcangelo
 
MARTINA - L’intesa con Nicola Petrilli è stata raggiunta. Ma bisognerà aspettare il 2 gennaio per la firma del trasferimento con la Vigor Lametia dal quale il Martina vuole anche l’attaccante barese Rana, rimandato a casa per aver chiesto un prolungamento del contratto di un anno, sul quale il presidente Muschio non si è detto disponibile. Il tandem della squadra calabrese, sul quale aveva puntato Di Meo per dare manforte a Gambino nella prima linea martinese, da rafforzare assieme al settore sinistro e al gruppo degli under, potrebbe sciogliersi. Soprattutto se il vicepresidente Favia riuscirà a concretizzare la trattativa per il ritorno di Picci dal Brescia, a condizioni possibili per il budget del Martina. Con l’Avellino, intanto, è stata aperta la trattativa per l’attaccante Lasagna, che potrebbe essere un’altra alternativa importante, considerati i recenti trascorsi in serie B.
Sono questi quattro i principali obiettivi del Martina, che è vivacissimo in queste ultime giornate dell’anno per arrivare alla riapertura del mercato con le carte in regola e poter far arrivare subito i rinforzi in attacco, da presentare già nella prima partita del girone di ritorno con il Foligno, in programma all’Epifania. Almeno due dei quattro attaccanti saranno a disposizione di Giuseppe Di Meo che ottenuta la riconferma è ora chiamato a trovare le soluzioni giuste per ritrovare il passo vincente e dare continuità ai risultati, in modo da garantire un’ascesa in classifica alla squadra martinese.
Il nuovo trequartista del Martina sarà Nicola Petrilli, classe 1987, 14 presenze con il Lamezia nel girone d’andata, dopo 4 stagioni nel Crotone (con 33 presenze in B e 51 in Prima Divisione), che l’ha girato alla Nocerina per un’altra promozione in B (con 12 presenze e 3 gol in Prima), prima di finire a Casale (9 presenze nel girone di ritorno l’anno scorso). Vuole la terza promozione che sperava di trovare a Lamezia, dove però è mancato l’equilibrio a centrocampo e la squadra calabrese si è ritrovata in postazioni di rincalzo, che le impongono un girone di ritorno mirato alla permanenza e a rigenerare soprattutto la mentalità della squadra. Da qui l’approdo in Valle d’Itria, nella scia del barese Rana, al primo posto nella lista di Di Meo, chiamato in questa settimana a valutare assieme a Dell’Oglio anche i giocatori in prova che si alternano e far sentire anche dall’area tecnica il peso delle scelte per dare alla squadra il volto mancato nel girone d’andata, affrontato con una squadra che ha trovato e che era stata costruita per il suo predecessore Ciullo.
Con Petrilli al posto di Del Core, insomma, il Martina colma il primo vuoto in attesa di scegliere tra Rana, Lasagna e Picci il secondo attaccante da affiancare a Gambino, in attesa di mettere nero su bianco con le trattative avviate con la Juventus per rinverdire il settore dei giovani. Ai primi posti della lista fatta con Cherubini ci sono l’esterno sinistro Di Dio e il centrocampista Esposito, che nelle prossime ore dovranno valutare la possibilità di trasferirsi in Valle d’Itria per un progetto importante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione