Cerca

Antonio Saponaro medaglia d’oro A Fabiola Roma l’argento donne

di Aldo Guagliani
OSTUNI - Antonio Saponaro, 30enne di Ostuni, cintura nera 3° Dan, ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria 90 kg di judo balzando all’attenzione generale come protagonista di una gara strepitosa nella finale nazionale di Coppa Italia. L’atleta ostunese che per diversi anni ha fatto parte del gruppo sportivo della Polizia di Stato «Fiamme Oro» di Roma, è tornato a gareggiare con la «Judo Kyai» di Ostuni, sua società di origine e subito si è messo in bella evidenza sbarazzandosi di tutti gli avversari nei vari combattimenti di selezione
Antonio Saponaro medaglia d’oro A Fabiola Roma l’argento donne
di Aldo Guagliani

OSTUNI - Antonio Saponaro, 30enne di Ostuni, cintura nera 3° Dan, ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria 90 kg di judo balzando all’attenzione generale come protagonista di una gara strepitosa nella finale nazionale di Coppa Italia.
L’atleta ostunese che per diversi anni ha fatto parte del gruppo sportivo della Polizia di Stato «Fiamme Oro» di Roma, è tornato a gareggiare con la «Judo Kyai» di Ostuni, sua società di origine e subito si è messo in bella evidenza sbarazzandosi di tutti gli avversari nei vari combattimenti di selezione.
Un’altra atleta ostunese, la diciottenne Fabiola Roma (cintura nera 3° Dan) ha conquistato la medaglia d’argento nella categoria 57 kg disputando una gara davvero spettacolare contro una judoka veronese più grande d’età.
Il secondo posto conquistato da Fabiola Roma conferma le grandi potenzialità dell’atleta ostunese, che poco toglie alla sua performance avendo battuto altre judoka più esperte, fisicamente più corpulente e più grandi.
La giovane campionessa nella finale di Coppa Italia non si è affatto persa d’animo, ha lottato come sempre con molta determinazione e, alla fine, ha arricchito il suo già nutrito palmares con una ennesima medaglia in questa finale nazionale di Coppa Italia.
Attentamente seguita dal tecnico Francesco Bufano, la ragazza ha lavorato molto, si è sacrificata e con grinta e caparbietà, unite ad una buona tecnica (doti che l’hanno da sempre caratterizzata), si è posta all’attenzione generale.
La finale nazionale di Coppa Italia juniores-seniores (maschile e femminile) di judo, si è svolta nello scorso week-end presso il «Mandela Forum» di Firenze e ha visto competere circa 500 atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia.
Grande è stata la soddisfazione del maestro Francesco Bufano che ha visto, ancora una volta, i suoi atleti ai vertici del judo italiano.
Lo scorso primo dicembre i judoka della «Judo kyai» di Ostunhanno partecipato all’”Adriatic Arena” di Pesaro al Campionato Italiano a Squadre serie A (Juniores-Seniores).
L'associazione sportiva dilettantistica di Ostuni si è confermata ancora una volta fucina nell’ambito del vivaio del judo, di ragazzi e ragazze che, con tanto lavoro, emergono in campo nazionale in questo duro sport piazzandosi ai massimi livelli sia in campo femminile che maschile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400