Cerca

All’All Star Game, Brindisi tiferà Gibson e Robinson

di Franco De Simone
Chiunque dovesse avventurarsi nel prospettare al coach dell’Enel Basket, Piero Bucchi, le possibilità (fondate o possibili) che la sua squadra possa partecipare alle Final Eight (manifestazione che vedrà in campo le prime otto squadre della Lega A), ben che possa andargli si buscherebbe un’occhiata torva. Lui, per suo costume, è abituato a compiere un passo alla volta. Pertanto, oggi, il suo obiettivo primario è la gara in programma il 23 contro l’Angelico Biella
All’All Star Game, Brindisi tiferà Gibson e Robinson
di Franco De Simone 

Chiunque dovesse avventurarsi nel prospettare al coach dell’Enel Basket, Piero Bucchi, le possibilità (fondate o possibili) che la sua squadra possa partecipare alle Final Eight (manifestazione che vedrà in campo le prime otto squadre della Lega A), ben che possa andargli si buscherebbe un’occhiata torva. Lui, per suo costume, è abituato a compiere un passo alla volta. Pertanto, oggi, il suo obiettivo primario è la gara in programma il 23 contro l’Angelico Biella. Non si distrae nemmeno per l’All Star Game in programma domenica, sul parquet dei suoi prossimi avversari, sul quale si esibiranno anche due suoi giocatori: Jonathan Gibson e Antoine Robinson. 

E che nessuno si azzardi a ribadirgli che i piemontesi, ad oggi, hanno vinto solo tre delle undici gare finora disputate (contro Caserta 82-65, ad Avellino 74-82, e con Venezia 68-59) e che delle cinque gare che hanno giocato al cospetto del pubblico del Lauretana Biella Forum tre le hanno perse (contro la Scavolini (78-82, Montepaschi Siena 56-81, Varese 60-77). Perché si rischia di sentirsi ripetere il solito refrain: «Ogni gara ha una sua storia e nessuna è uguale all’altra». È la sua filosofia che ha inculcato nei suoi giocatori. Lavoro effettuato anche in questi giorni di lavoro meno intenso, a causa della pausa per la manifestazione di domenica. 

Resta il fatto, però, che il popolo del palaElio sogna, considerato che per la prima volta nella sua storia ultradecennale il quintetto brindisino occupa un posto di prestigio nella graduatoria, fra l’altro accanto a Bologna «la Basket City» e l’Olimpia Milano. Squadre verso cui c’è comunque profondo rispetto, ma contro cui Brindisi, una volta in campo (e questo avverrà a breve) è decisa a dare del «tu».
Ma questo, in maniera più dettagliata, sarà occasione di riflessione nella prossima settimana. 

All star game - Per motivi familiari che lo hanno costretto a partire per gli Stati Uniti, Travis Diener (Banco di Sardegna) non parteciperà al Beko All Star Game in programma domenica a Biella. Al suo posto è stato convocato Mustafa Shakur (Sidigas Avellino).
Un'altra sostituzione riguarda Craig Brackins (Angelico Biella) costretto al forfait per un infortunio e che sarà sostituito da Trey Johnson, sempre dell'Angelico Biella. 

Solidarietà - Nel «bonprix 3 points contest» Luigi D'Ercole dell’Acea Roma, avversaria dell’Enel Basket il 30 dicembre, miglior tiratore da 3 della Lega A come percentuale, sostituirà Diener e sfiderà Luigi Datome, Antonello Riva e Carlton Myers.
Il Beko All Star Game, quindi, vedrà protagonisti due dei più grandi campioni del nostro basket: Carlton Myers e Antonello Riva. Myers indosserà la canotta della squadra di San Patrignano, la comunità antidroga per la quale lo sport è da sempre un importante strumento di recupero, decisivo per trasmettere ai ragazzi l'importanza della cura di stessi, i valori di lealtà, rispetto e il significato di un sano agonismo. Il 30 marzo 2011 Carlton Myers diede l'addio ufficiale al basket proprio dalla comunità di San Patrignano, per poi tornare in campo con la squadra della comunità che fino all'anno scorso militava in C1, per giocare una gara professionistica al fianco di suo figlio Joel.
Antonello Riva invece scenderà in campo con la maglia «Fondazione Boccadamo», Fondazione fortemente voluta dal Comm. Tonino Boccadamo, che si prefigge l'obiettivo di raccogliere fondi per iniziative benefiche (tra le altre: «Un Metro per La Vita»).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400