Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 05:29

Basket Ceglie ancora vincente

di Luca Dipresa
CEGLIE MESSAPICA - È la squadra da battere. Dopo un avvio un po’ in salita, il Basket Ceglie conclude nel migliore dei modi un ciclo di gare che lo ha visto vittorioso e consolidare il primato della classifica del campionato regionale di serie C. Tre vittorie in soli sette giorni (si è giocato anche di giovedì) la dice lunga sul reale valore di Faggiano, Motta e compagni
Basket Ceglie ancora vincente
di Luca Dipresa

CEGLIE MESSAPICA -
È la squadra da battere. Dopo un avvio un po’ in salita, il Basket Ceglie conclude nel migliore dei modi un ciclo di gare che lo ha visto vittorioso e consolidare il primato della classifica del campionato regionale di serie C. Tre vittorie in soli sette giorni (si è giocato anche di giovedì) la dice lunga sul reale valore di Faggiano, Motta e compagni. 

L'ultima gara del ciclo, quella disputata domenica al «Palasport 2006», i ragazzi di coach Massimo Cafarella, che ha assunto la guida tecnica dopo l'esonero di Djukic, hanno centrato l'undicesima vittoria consecutiva domando il non facile roster dell'Athletic Castellana. Gara iniziata con un sostanziale equilibrio, con i baresi subito in vantaggio grazie alle due triple messe a segno nel primo periodo da Laquintana. 

Giusto il tempo di carburare e c'è l'immediata reazione cegliese, con Motta, Santoro e Faggiano pronti a stroncare le iniziative del roster di coach Morè. La prima frazione si chiude sul punteggio di 21-18. La breve pausa si dimostra energizzante per la capolista che rientra sul parquet concentrata e vogliosa di mettere subito in chiaro le cose. E la difesa ospite va subito in difficoltà tanto da far registrare errori e gli spazi concessi dalla difesa vengono puniti da un incontenibile Santoro che realizzerà in questa gara il miglior score personale della stagione (32 punti), grazie anche e soprattutto agli assist partoriti dalla grandissima visione di gioco di Faggiano e Rubino. Termina con uno schiacciante parziale (27-13) la prima metà di gara con i due quintetti che conquistano lo spogliatoio dove sicuramente coach Morè si sarà fatto sentire dai suoi nel tentativi di una improponibile rimonta. 

Si riprendono le ostilità ma la musica non cambia con il quintetto cegliese sempre sugli scudi, senza distrazioni o cali di tensioni, giocando come se il punteggio fosse ancora sullo zero a zero. Il netto vantaggio conquistato non riduce la voglia dei gialloblu di divertire il pubblico anche questa volta accorsa numerosa la Palasport2006. 

Inizia così, un vero e proprio assalto alla difesa, con Santoro e Motta fra i migliori scorer della serata, fino a quando il dilagante punteggio non lascia spazio ai giovani in panchina. Si conclude con il miglior distacco (29-11) il penultimo parziale e l'ultima frazione è una passerella per i giovanissimi del Basket Ceglie: Diego Silibello, Mario Laneve, Filippo Sinisi e Vito Laneve, tutti a segno per una bella chiusura di match che lancia il team gialloblu verso l'ormai immanente prossimo appuntamento di sabato per l'ultima trasferta dell'anno, destinazione Bari. Poi il 23 dicembre la gara contro una agguerrita inseguitrice che vuol guastare i piani al resto cegliese, il Castellano UDAS Cerignola. 

«Siamo contenti del lavoro che stiamo facendo - ammette Damiano Faggiano - e soprattutto sono contento per come tanti giovani cegliesi si stanno comportando a dimostrazione che quando si lavoro sul vivaio i frutti, prima o poi vengono».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione