Cerca

Il Martina torna al completo l’obiettivo è ritrovare il successo

di Pasquale D’Arcangelo
MARTINA - Due pareggi e una sconfitta hanno fatto perdere il primato al Pontedera, che domenica arriva a Martina rischiando addirittura il secondo posto. Soprattutto se la squadra di Di Meo riuscirà a ritrovare la vittoria casalinga, reagendo alla prima doppia sconfitta della stagione
Il Martina torna al completo l’obiettivo è ritrovare il successo
di Pasquale D’Arcangelo
 
MARTINA - Due pareggi e una sconfitta hanno fatto perdere il primato al Pontedera, che domenica arriva a Martina rischiando addirittura il secondo posto. Soprattutto se la squadra di Di Meo riuscirà a ritrovare la vittoria casalinga, reagendo alla prima doppia sconfitta della stagione. Il Martina che ha tenuto testa venerdì sera nell’anticipo a Salerno, tornando al completo sia pure senza lo squalificato Mangiacasale, è chiamato a riscattare la sconfitta casalinga con l’Arzanese, affrontata con troppe seconde linee nella stessa partita che hanno finito per snaturare l’impianto della squadra che naviga in zona playoff dalla prima giornata, riuscendo ad assorbire anche le situazione più incresciose, com’è capitato nelle quaterne rimediate con Chieti e Fondi. 

L’occasione di affondare la squadra toscana di Paolo Indiani, assorbendola definitivamente nel gruppo delle inseguitrici della nuova capolista Salernitana, candidatasi a diventare fuggiasca proprio dopo il successo di misura sul Martina e a conquistare il titolo d’inverno per mettere il primo mattone verso la costruzione della progettata promozione in Prima Divisione, diventa l’impegno primario per Gambuzza e compagni, che domenica sperano di tornare al completo con il rientro di Mangiacasale, ma anche con i recuperi di Fiorentino e Anaclerio che possono dare manforte al bomber Gambino per cercare l’aggancio al secondo posto. 

Con il Tursi a disposizione per la finale regionale di Coppa Italia di Eccellenza, tra Galatina e Cerignola (inizio ore 18, biglietto 5 euro), il Martina sarà costretto a spostarsi per provare gli schemi e la squadra che affronterà l’attesa sfida con il Pontedera in una domenica in cui le prime otto sono di fronte in altrettante sfide spareggio: la capolista Salernitana, infatti, va a Gavorrano, tornata sulla soglia dei playoff dopo aver fatto il colpaccio ad Aprilia; Poggibonsi-L’Aquila e Chieti-Aprilia sono invece gli altri due spareggi per posizionarsi nella scia delle migliori. E nessuno vuol perdere per non lasciare spazio agli altri.

Probabilmente sarà ancora una volta Grottaglie il campo sintetico che ospiterà il Martina per la partitella infrasettimanale, considerato che è arrivata anche la prima nevicata mista a grandine nella mattinata di ieri mentre si lavorava sulla preparazione atletica. Certamente il clima rigido di questi giorni non aiuta il recupero dei più acciaccati, ma Fiorentino e Anaclerio vogliono provarci a tornare a disposizione in una domenica così delicata dove una vittoria può valere doppio, considerato che tutti vogliono muovere la classifica per lasciare immutata la situazione e continuare a sperare di poter lottare per andare in Prima Divisione. Ma vincere gli scontri diretti significa anche iniziare la scrematura, cominciando a scoraggiare i meno attrezzati, in vista della riapertura del mercato subito dopo le vacanze di Natale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400