Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 22:14

Pinardi salterà la trasferta di Udine

Il centrocampista del Lecce fermato per un turno dal giudice sportivo. Cinque giornate a Morfeo del Parma e una, tra gli altri, a Camoranesi della Juventus. In serie B, una giornata a Maah del Bari (più 750 euro di ammenda). In Modena-Bari di lunedì mancheranno anche gli emiliani Amerini e Centurioni
MILANO - Cinque giornate di squalifica e un'ammenda di 1.500 euro sono state inflitte dal giudice sportivo a Domenico Morfeo (Parma) «perché, al 24' del secondo tempo, a gioco già interrotto dall'arbitro, colpiva un avversario con una manata sulla testa; alla notifica dell'espulsione, avvicinatosi all'arbitro, lo toccava all'addome con una mano chiusa; ritornato di nuovo vicino all'arbitro gli rivolgeva una frase ingiuriosa». Un comportamento ritenuto «gravemente indisciplinato nei confronti dell'arbitro», anche se non caratterizzato «da un intento aggressivo».
Oltre a Morfeo altri 13 giocatori di serie A sono stati squalificati dal giudice sportivo. Si tratta di Aronica e D'Agostino (Messina), Abeijon, Bega e Canini (Cagliari), Camoranesi (Juventus), Dossena (Treviso), Malagò (Chievo), Pasquale (Parma), Pinardi (Lecce), Tedesco (Reggina), Vargas (Livorno) e Zaccardo (Palermo).
Altre principali sanzioni: ammonizione con diffida e ammenda di 1.000 euro a Cozza (Reggina); ammonizione con diffida a Corini (Palermo), Cristante (Messina), Felipe (Udinese), Ibrahimovic (Juventus), Lazetic (Livorno), Nesta (Milan), Simplicio (Parma), Volpi (Sampdoria) e Cristiano Zanetti (Inter).

Ventitre giocatori di serie B sono stati squalificati dal Giudice sportivo in relazione alle gare dell'ultimo turno. Due giornate e un' ammenda di 1.000 euro sono state inflitte ad Amerini (Modena); due giornate a Sardo (Piacenza); una giornata e 750 euro di ammenda a Cacia (Piacenza), Maah (Bari); una giornata e 250 euro di ammenda a Pantanelli (Catania); una giornata ciascuno a Di Venanzio (Triestina), Martinelli (Vicenza), Riccio (Piacenza), Roselli (Arezzo), Testini e Teani (Albinoleffe), Brevi (Catania), Centurioni (Modena), Cortellini e Zambrella (Brescia), Criaco (Avellino), Dall'Igna e Rossini (Cremonese), Delli Carri (Pescara), Morabito e Zaninelli (Cesena), Russo (Ternana), Vignaroli (Bologna).
Altri principali provvedimenti: ammonizione con diffida a Belardi e Russo (Catanzaro), Lanzara (Mantova), Regonesi (Albinoleffe), Anaclerio (Bari), Ardito (Torino), Barbagli (Arezzo), Bonomi (Verona), Capuano (Bologna), Di Biagio (Brescia), Fissore (Vicenza), Iorio (Cremonese), Marcolini (Atalanta), Peccarisi (Triestina), Porchia (Rimini) e Berni (Ternana).
L'allenatore del Catanzaro, Vincenzo Guerini, espulso al 39' del primo tempo, ha ricevuto l'ammonizione con diffida.
Per quanto riguarda le società il Catania è stato punito con un'ammenda di 10 mila euro per lancio di oggetti, petardi e altro e per aver intonato, i suoi tifosi, al 39' del secondo tempo, «un coro di breve durata caratterizzato da contenuto di discriminazione razziale nei confronti di un calciatore avversario». Altre ammende: 3.000 euro all'Avellino (sei bombe carta fatte esplodere durante la gara), 2.250 al Piacenza, 1.500 al Crotone, 1.000 al Torino, 750 al Pescara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione