Cerca

Taranto, niente tifosi a Nardò

di Alfredo Ghionna
Procede senza particolari intoppi la preparazione del Taranto verso la trasferta di Nardò in programma domenica. Ieri pomeriggio, sulla terra batuta del campo B, trasformata in fanghiglia, il tecnico rossoblù Giacomo Pettinicchio ha provato i suoi uomini nel consueto test infrasettimanale. Due tempi da mezz’ora ciascuno, durante i quali l’allenatore ha mischiato le carte, provando ancora una volta il modulo con la difesa a quattro
Taranto, niente tifosi a Nardò
di Alfredo Ghionna
 
Procede senza particolari intoppi la preparazione del Taranto verso la trasferta di Nardò in programma domenica. Ieri pomeriggio, sulla terra batuta del campo B, trasformata in fanghiglia, il tecnico rossoblù Giacomo Pettinicchio ha provato i suoi uomini nel consueto test infrasettimanale. Due tempi da mezz’ora ciascuno, durante i quali l’allenatore ha mischiato le carte, provando ancora una volta il modulo con la difesa a quattro. Sugli scudi l’argentino Molinari (che però non sarà disponibile prima del 3 dicembre) e Mignogna. Il tecnico ha inoltre provato i rientranti Biondo e Catalano, con il primo che è rimasto in campo per tutta la durata del test. Evidente preludio ad un suo utilizzo dal primo minuto contro la formazione granata. Pienamente recuperato, inoltre, il difensore Terrenzio, uscito malconcio dalla sfida interna con il Monopoli, mentre destano ancora qualche apprensione le condizioni di Cordua e Fumai, i quali ieri hanno saltato la partitella lavorando a parte. Per capire se i due saranno arruolabili per la gara di Nardò bisognerà attendere la seduta di questo pomeriggio o addirittura la rifinitura di domani. Oggi, intanto, rientrerà in gruppo il capitano Fabio Prosperi, il quale nell’ultima settimana ha usufruito di un permesso speciale da parte della società. Il fatto che non si sia allenato, però, ne pregiudicherà l’utilizzo. 

Intanto, il prefetto di Lecce ha disposto il divieto di trasferta per i sostenitori del Taranto che, dunque, dopo la parentesi di Brindisi, torneranno a non poter seguire da vicino le sorti della propria squadra. Si tratta del quarto provvedimento del genere in questa stagione, dopo quelli di Bisceglie, Battipaglia e Matera.
Dopo il test di ieri pomeriggio il direttore generale Domenico Pellegrini ha tenuto una conferenza stampa, rassicurando tutti sul clima positivo che sembra aleggiare intorno alla squadra da un po’ di tempo a questa parte:”Abbiamo ridimensionato la rosa a nostra disposizione lasciando solo gente motivata e funzionale a nostro progetto tecnico – ha spiegato – i risultati, evidentemente, ci stanno dando ragione. Con ciò, però, non vogliamo assolutamente modificare quelli che sono i nostri obiettivi, che rimangono quelli di conquistare una dignitosa salvezza e preparare il terreno per la prossima stagione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400