Cerca

Domenica in campo poi in fuga dal Tricase

di Antonio Andrea Ciardo
TRICASE - In fuga dal Tricase. Sembra allungarsi la lista dei giocatori che, a partire da lunedì prossimo, giorno di apertura del mercato calciatori utile per il trasferimento di lista da una società ad un’altra e che durerà fino al prossimo 17 dicembre, avrebbero già chiesto di andar via dalla società rossoblù. Di ieri, infatti, la richiesta in tal senso dell’under Sergio Amato, classe ’94, che ha ricevuto una richiesta dal Taranto in serie D
Domenica in campo poi in fuga dal Tricase
di Antonio Andrea Ciardo 

TRICASE - In fuga dal Tricase. Sembra allungarsi la lista dei giocatori che, a partire da lunedì prossimo, giorno di apertura del mercato calciatori utile per il trasferimento di lista da una società ad un’altra e che durerà fino al prossimo 17 dicembre, avrebbero già chiesto di andar via dalla società rossoblù. Di ieri, infatti, la richiesta in tal senso dell’under Sergio Amato, classe ’94, che ha ricevuto una richiesta dal Taranto in serie D. E non sono smentite voci che darebbero in partenza anche la rivelazione di quest’anno, Andrea Pizza, classe ’95, un centrocampista che tiene il centrocampo come pochi e in grado di proiettarsi a rete con autorevolezza. Quindi, la conta è facile. Maurizio Striano è già lontano dal Tricase da oltre venti giorni; avrebbero già chiesto la lista trasferimento Morello, De Pascalis, Biason (al Francavilla), Quintero (una società del Nord Italia), Arnejo (ritorno in Spagna, perché non è possibile che in questo campionato possa giocare in Italia in una società che non sia il Tricase).
Ieri pomeriggio è tornato ad allenarsi il difensore Mauro Rizzo, che mercoledì non si era presentato agli allenamenti, e le voci darebbero anche lo stesso Rizzo pronto a chiedere la lista.
Eccetto Striano, tutti gli altri hanno assicurato la loro disponibilità per la partita interna di domenica contro il Cerignola, anche se, evidentemente, la situazione generale potrebbe influire non poco sull’andamento della gara di campionato.
In tutta questa situazione c’è la certezza dell’impegno dell’allenatore Gigi Bruno che continua ad allenare e a chiedere ai giocatori il massimo dell’impegno fino a quando indosseranno la maglia del Tricase. «Sono l’allenatore del Tricase – ha dichiarato Gigi Bruno – Vivo da vicino e dal di dentro lo stato di stress della squadra. Ma ho il dovere di richiamare tutti all’impegno. E devo dire che continuo a ricevere dalla squadra il massimo dell’adesione alle sollecitazioni tecniche che indirizzo al gruppo e ai singoli, testimonianza della loro professionalità».
Mister Bruno si astiene dal commentare l’evolversi della situazione, anche se non è difficile leggere nella sua disillusione il rammarico per un campionato che avrebbe potuto dire molto di positivo e che, invece, corre il rischio di arenarsi sin da lunedì prossimo.
C’è da sottolineare che la società, almeno stando alle voci, sarebbe pronta a sostituire i “partenti” con altri sette-otto giocatori, dei quali, però, lo stesso mister Bruno non è al corrente né se ci sono realmente né dei nomi degli stessi. Insomma, si assiste all’evolversi di un programma tecnico in continuo aggiornarsi. Ad oggi, purtroppo, negativamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400