Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:40

Pirro in sella a Ducati speriamo ci sia feeling

Prosegue con buoni risultati il lavoro di Michele Pirro con la sua nuova casa motociclistica, vale a dire la prestigiosa e pluripremiata Ducati. Il pilota di San Giovanni Rotondo, che quest’anno, al debutto nella MotoGp, ha ben figurato in sella alla Crt del Team Gresini, sta testando in Spagna, sul tracciato di Jerez de la Frontera, la Desmosedici della scuderia di Borgo Panigale. La casa emiliana ha infatti affidato a Pirro, per la prossima stagione, la mansione di collaudatore ufficiale della «rossa»
Pirro in sella a Ducati speriamo ci sia feeling
Prosegue con buoni risultati il lavoro di Michele Pirro con la sua nuova casa motociclistica, vale a dire la prestigiosa e pluripremiata Ducati.
Il pilota di San Giovanni Rotondo, che quest’anno, al debutto nella MotoGp, ha ben figurato in sella alla Crt del Team Gresini, sta testando in Spagna, sul tracciato di Jerez de la Frontera, la Desmosedici della scuderia di Borgo Panigale. La casa emiliana ha infatti affidato a Pirro, per la prossima stagione, la mansione di collaudatore ufficiale della «rossa». 

Il centauro garganico ha subito dato prova di avere un buon feeling con la moto e la sensazione è che l’anno prossimo, oltre che a fare da collaudatore, avrà anche la possibilità di gareggiare, in diversi Gran Premi, sia in MotoGp che nella Superbike. Sul circuito di Jerez, Pirro sta provando la Ducati del team satellite Pramac al posto dell’infortunato Spies. 

Insieme al motociclista di San Giovanni Rotondo, alla sua terza uscita con la Ducati, gli altri piloti della «rossa», Hayden, Dovizioso e Iannone. Temperatura mite e sole tiepido stanno agevolando le prove sul tracciato iberico. 

Per Dovizioso solo pochi giri a causa di un forte dolore al collo che si è procurato con la moto da cross. «Nonostante siamo a fine novembre – commenta Pirro – il clima favorevole ci ha permesso di girare con continuità. Ho cercato soprattutto di riprendere il feeling con la moto e le sensazioni sono tornate ad essere buone. Cercheremo di sfruttare al meglio questi giri per fare prove comparative ed acquisire dati utili». 

Nei test di metà novembre a Valencia, Pirro si era particolarmente distinto, riuscendo a far registrare l’ottavo tempo, a pochi decimi dai piloti ufficiali Ducati e a ridosso dello spagnolo Marquez, erede di Casey Stoner sulla Honda Repsol. [Ra. Fio.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione