Mercoledì 15 Agosto 2018 | 15:04

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Camorani squalificato per una giornata

In serie A, oltre al centrocampista del Lecce, altri otto giocatori fermati dal giudice. In serie B, il Bari perde Brioschi e Vantaggiato per la prossima gara. In C1, stop per Campolattano e Pedotti del Martina e per Calabro e Piccioni del Manfredonia. In C2, un turno per Rais (Potenza) e Caccavale (Taranto)
MILANO - Sono 9 i giocatori di serie A squalificati, tutti per un turno, dal Giudice sportivo in relazione alle gare della 13ª giornata di andata. Si tratta di Falsini e Alberto (Siena), Ficini (Empoli), Mexes (Roma), Camorani (Lecce), Castellini (Sampdoria), Corradi (Parma), D'Anna (Chievo) e Fini (Ascoli). Tra i dirigenti è stato inibito fino al 5 dicembre Rino Foschi (Palermo).
Questo l'elenco dei diffidati: Bega e Canini (Cagliari), D'Agostino e Sculli (Messina), Dacourt (Roma), Favalli (Inter), Grosso (Palermo), Malagò (Chievo), Mesto (Reggina), Sala (Sampdoria), Vergassola (Siena), Bjelanovic (Ascoli) e Konan (Lecce).
Per quanto riguarda le società, il Giudice sportivo ha sospeso il giudizio sui fatti di Messina-Inter inviando gli atti all'ufficio indagini e ha invece sanzionato la Roma (8.000 euro) per lancio di petardi e bottigliette di plastica da parte dei tifosi, la Fiorentina (6.000 euro), il Parma (4.000 euro), il Livorno (1.250 euro), Cagliari e Milan (1.000 euro) e il Lecce (750 euro).
Sono quindici i giocatori sospesi in serie B dal Giudice sportivo che ha esaminato le gare della 17/a giornata di andata. Si tratta di Brioschi e Vantaggiato (Bari), Di Deo (Ternana), Mensah (Cremonese), Pivotto (Modena), Salvetti e Ciaramitaro (Cesena), Anastasi (Catania), Bau e Minieri (Triestina), Adailton (Verona), D'Andrea (Avellino), Juric (Crotone), Mezzanotti (Mantova) e Mingazzini (Atalanta).
Questo l'elenco dei giocatori diffidati: Riccio (Piacenza), Bernacci e Morabito (Cesena), Vignaroli (Bologna), Gonzalez e Helguera (Vicenza), Pierotti e Miceli (Catanzaro), Amerini, Colacone e Tamburini (Modena), Caserta e Sabato (Catania), Dionigi, Fattori e Frick (Ternana), Furiani (Cremonese), Noselli (Mantova), Zambrella e Stankevicius (Brescia) e Cardinale (Crotone). Diffidato anche l'allenatore del Catania, Pasquale.
Per quanto riguarda i provvedimenti nei confronti delle società, 10.000 euro di ammenda sono stati inflitti alla Cremonese per un lancio di palle di neve sul terreno di gioco che ha costretto l'arbitro a sospendere la gara, 2.500 al Pescara e 1.500 al Bari.
Il giudice sportivo della Lega di C Giuseppe Quattrocchi ha squalificato tra i giocatori espulsi in C1 per due gare Coppola (Acireale) e per una Anaclerio (Frosinone), Campolattano e Pedotti (Martina). Tra i calciatori non espulsi sono stati squalificati per recidività in ammonizione, per una gara, Calabro (Manfredonia), Di Cecco (Calcio Chieti), D'Antoni (Frosinone), Felci, Piva e Servi (Giulianova), Piccioni (Manfredonia), Grassi (Pisa), Parolo (Pistoiese), Ammonizione con diffida per Artistico Mario e Tomei (Calcio Chieti), Federici (Grosseto), De Santis (Manfredonia), Fanesi e Lisuzzo (Martina), Fontana (Napoli), Accursi e Ghomsi (Perugia), Binotto, Melis e Zizzari (Pistoiese), Lacrimini (Sangiovannese). Ammende a società: Gela e Manfredonia 1000, Napoli 800, Foggia 500.
In C2 tra i giocatori espulsi sono stati squalificati per una gara Cerchia (Cavese), Pantano (Cisco Calcio Roma), Prosperi (Pro Vasto). Tra i giocatori non espulsi sono stati squalificati per una gara, per recidività in ammonizione, Belmonte e Maury (Benevento), Rais (Potenza), Pisciotta (Cisco Calcio Roma), Caccavale (Taranto). Ammende a società: Real Marcianise 4200 euro per grida e versi espressivi di discriminazione razziale indirizzati ad un calciatore ospite di colore; Taranto 3000, Modica 1500, Biellese 600, Forlì e Sassuolo 400.
Il Giudice Sportivo, in merito alle partite dello scorso 27 novembre, valevoli per la 12ª giornata di andata del Campionato di Serie D, ha squalificato: per tre gare Manzo (Sangiuseppese); per una Gargiulo (Sibilla Cuma), Ronzullo (Bitonto), Fuentes (Matera), Santamaria (Sangiuseppese), Salvatore Caruso (Scafatese), Anselmo (Bojano), Nicoletti (Matera).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS