Cerca

Studente barese in Usa gioca con gli Hornets

BARI - «Tu ué fa l’americano?» è stato uno dei primi slogan per il reclutamento dei Patriots Bari, la squadra cittadina di football. E nessuno poteva immaginare che di lì a un anno proprio uno dei giocatori della compagine barese sarebbe diventato «americano» davvero. Antonio Milano (nella foto), classe ‘95, per questa stagione è il nuovo wide receiver degli Hornets della Preble high school di Green Bay negli Stati Uniti. Antonio, che nella passata stagione ha giocato con lo stesso ruolo nei Patriots Bari con il numero 87, adesso frequenta il 12° livello (ultimo grado) della scuola superiore Preble nel Winsconsin. All’head coach degli Hornets è bastato un solo allenamento per convincersi del valore del giocatore barese e inserirlo in squadra livello Varsity, ovvero quello dei diplomandi 18enni
Studente barese in Usa gioca con gli Hornets
BARI - «Tu ué fa l’americano?» è stato uno dei primi slogan per il reclutamento dei Patriots Bari, la squadra cittadina di football. E nessuno poteva immaginare che di lì a un anno proprio uno dei giocatori della compagine barese sarebbe diventato «americano» davvero.

Antonio Milano, classe ‘95, per questa stagione è il nuovo wide receiver degli Hornets della Preble high school di Green Bay negli Stati Uniti.

Antonio, che nella passata stagione ha giocato con lo stesso ruolo nei Patriots Bari con il numero 87, adesso frequenta il 12° livello (ultimo grado) della scuola superiore Preble nel Winsconsin. All’head coach degli Hornets è bastato un solo allenamento per convincersi del valore del giocatore barese e inserirlo in squadra livello Varsity, ovvero quello dei diplomandi 18enni.

Un risultato importante per Antonio che a Green Bay è arrivato due settimane dopo l’inizio ufficiale degli allenamenti. Lui, titolare del numero 14 come wide receiver (specialista nella ricezione dei passaggi), gioca anche nello special team. Il «sogno americano» di Antonio, però, non è fatto solo di successi, ma anche di tanta fatica: gli Hornets - attualmente primi nella Conference di appartenenza - si allenano sei giorni a settimana seguiti da un coaching staff formato da sette allenatori che pianificano per loro sedute diversificate. Infatti, ogni giocatore dei calabroni (traduzione di hornets) ha la sua scheda personale di allenamento giornaliera e tutte le settimane la scheda viene potenziata e aggiornata alla luce dei risultati conseguiti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400