Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 08:23

Tegola per la Basilicata Nuoto 2000 Gaetano Del Giudice «lascia»

di Angelo La Capra
Tempi duri per la Basilicata Nuoto 2000 Potenza sia per l’aspetto tecnico sia per quello societario. Mentre la società cerca in tutti i modi di far quadrare i conti e quando la composizione della squadra sembrava aver trovato la sua quadratura, è arrivata, come un fulmine a ciel sereno, l’improvvisa partenza di Gaetano Del Giudice. Il forte giocatore napoletano, sul quale la società puntava molto in vista del prossimo campionato di A2 di pallanuoto, ha salutato la compagnia dopo pochi giorni di allenamento per trasferirsi di punto in bianco a Verona in serie B
Tegola per la Basilicata Nuoto 2000 Gaetano Del Giudice «lascia»
di Angelo La Capra
 
Tempi duri per la Basilicata Nuoto 2000 Potenza sia per l’aspetto tecnico sia per quello societario. Mentre la società cerca in tutti i modi di far quadrare i conti e quando la composizione della squadra sembrava aver trovato la sua quadratura, è arrivata, come un fulmine a ciel sereno, l’improvvisa partenza di Gaetano Del Giudice. Il forte giocatore napoletano, sul quale la società puntava molto in vista del prossimo campionato di A2 di pallanuoto, ha salutato la compagnia dopo pochi giorni di allenamento per trasferirsi di punto in bianco a Verona in serie B. Una scelta incomprensibile sotto molti aspetti che ha lasciato nei guai i lucani. Se, non più di una settimana fa, il coach Silipo si era detto soddisfatto della squadra allestita, completa in quasi tutti i ruoli, oggi la situazione sembra prendere una piega molto differente. Con l’addio a Del Giudice la Basilicata Nuoto è costretta a riportarsi sul mercato ma con le difficoltà tipiche di fine periodo perché giocatori del genere non se ne trovano più. A questo punto il presidente biancoverde Roberto Urgesi può anche rivolgere la sua attenzione altrove per accaparrarsi magari uno straniero, come consentito da regolamento. 

I problemi però non finiscono qui con lo stesso Urgesi molto indeciso sul da farsi a livello societario. Infatti il massimo esponente della Bn 2000 è molto sfiduciato sull’immediato futuro della società. «La tegola di Del Giudice arriva in un brutto momento – dice Urgesi – e si aggiunge a delle risposte negative da parte di possibili sponsor. L’ho già detto altre volte, ma non posso evitare di ripeterlo: ci sentiamo abbandonati e sembra che questa squadra non interessi a nessuno, nonostante un titolo di serie A2 a disposizione. Per coprire il budget manca ancora una cifra considerevole e non sappiamo proprio come reperirla. A questo si aggiunge la mancanza dell’impianto di casa che ci costringe a continuare a giocare a Napoli. Sembra di essere invisibili ed in queste condizioni potrei essere costretto a prendere una decisione drastica in senso negativo». 

Parole dure ma anche inevitabili prima che prenda il via un campionato pieno di incognite. Mentre la Basilicata Nuoto continua ad allenarsi regolarmente a Napoli, con Silipo e i suoi ragazzi impegnati anche nei primi test amichevoli con la Canottieri, la società cerca di sopravvivere ai mille problemi che la circondano. I prossimi giorni saranno decisivi, altrimenti Potenza rischia di perdere nel giro di pochissimi mesi, rinunciando alla serie A2, una serie e un campionato inseguiti da quasi un decennio da una società modello in tutti i sensi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione